NIKITA FITENKO A CHIETI: uno dei maggiori interpreti della musica russa per pianoforte


Mercoledì 6 giugno alle 19  nel foyer del teatro Marrucino

 

 

CHIETI – Il penultimo concerto della stagione concertistica della Art Ensemble, mercoledì 6 giugno alle 19 nel foyer del Marrucino, vedrà protagonista NIKITA FITENKO, pianista nato a San Pietroburgo, diventato presto noto fuori dai confini nazionali, amico e collega del Giuliano Mazzoccante che lo ha invitato per arricchire la sua programmazione.

 

Interessante il programma, pensato per piano solo, che vedrà alternarsi musiche di Grieg, Debussy, Tchaikovsky, Rachmaninov, Prokofiev. Biglietto 7€ – Posto unico, disponibile anche online su https://www.ciaotickets.com/evento/festival-del-pianoforte-nikita-fitenko

Per info: 0871/330470. Questo appuntamento è reso possibile grazie alla partecipazione del notaio Giovanni De Matteis che ha risposto alla chiamata “Adotta un concerto”.

 

Riconosciuto uno dei maggiori interpreti della musica russa per pianoforte, Fitenko tiene regolarmente concerti, corsi di perfezionamento e masterclass. È inoltre professore associato di pianoforte presso la Catholic University of America di Washington. Nella stessa città co-dirige l’International Piano Festival. Ha all’attivo anche numerose incisioni discografiche tra le quali tre serie di CD di opere pianistiche di autori russi contemporanei (Altarus Records). La discografia include la registrazione di un concerto per pianoforte di Scriabin, realizzata con la Russian Philharmonic Orchestra di Mosca.

 

Il concerto di arrivederci è invece fissato per domenica 1 luglio con un altro musicista russo, che torna a Chieti a grande richiesta: Alexander Kobrin. Alle 18 nella sala principale dello storico teatro, che quest’anno arriva al bicentenario dalla sua inaugurazione.

 

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

Villa Santa Maria, giornata di ripulitura della sponda del lago

Una decina di quintali di rifiuti raccolti dai volontari. Il sindaco Finamore: “Segno di grave inciviltà” …