OGGI L’ABRUZZO HA UN NUOVO SANTO, SAN NUNZIO SULPRIZIO


Oggi, nel corso di una solenne cerimonia, il Pontefice ha proclamato nuovi Santi della Chiesa Cattolica, tra cui il nostro Nunzio Sulprizio. Il processo di Santificazione è arrivato grazie al riconoscimento di un miracolo avvenuto ad un giovane di Taranto, coinvolto in un terribile incidente con la moto e che  nonostante la situazione critica, è guarito inspiegabilmente. Il ragazzo e i suoi genitori da sempre sono devoti del Beato Nunzio.

Il caro Nunzio era di umile famiglia. Rimasto orfano di entrambi i genitori, fu cresciuto prima dalla nonna materna e successivamente da uno zio; quest’ultimo avviò il giovane al mestiere di fabbro ferraio nella bottega che aveva nel paese natale di Pescosansonesco. Il ragazzo, di gracile costituzione, spossato dal duro lavoro e dalle privazioni si ammalò di tubercolosi ossea.

Si narra che in seguito ad una ferita ad una caviglia, che gli causò l’emarginazione dei paesani che temevano di rimanere infetti, iniziò a recarsi alla fonte di Riparossa per lavare la piaga che gli ricopriva tutto il piede.

Nel 1834 si trasferì da uno zio a Napoli, militare di stanza al Maschio Angioino, che lo fece curare da un colonnello medico. Le cure purtroppo non riuscirono ad evitargli atroci sofferenze, neppure l’amputazione dell’arto, e si conclusero con la morte del giovane, neon ancora ventenne.

A TE SANTO NUNZIO OGNI NOSTRA DEVOZIONE, SANA LE NOSTRE PECCHE IN AIUTO DEGLI ALTRI SANTI DELLA NOSTRA AMATA TERRA, L’ABRUZZO.

 

Commenti Facebook

About J P

Avatar