OPERAZIONE STAZIONI SICURE DELLA POLIZIA DI STATO IN ABRUZZO UMBRIA E MARCHE


412 persone identificate, 165 bagagli controllati 3 sanzioni amministrative elevate 1 minore rintracciato. E’ questo il bilancio dell’operazione denominata “Stazioni Sicure” messo in campo ieri 30 gennaio dal Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo di Ancona, che ha coinvolto tutti i presidi di Polizia Ferroviaria dislocati nelle tre regioni di competenza territoriale.

I 96 operatori impegnati hanno controllato 37 scali ferroviari con particolare attenzione a quelli privi del presidio fisso di Polizia. Nelle stazioni di Pescara e Perugia la Polfer si è avvalsa anche della collaborazione di unità cinofile. Gli Agenti nell’effettuare i controlli hanno utilizzato smartphone, per il controllo in tempo reale dei documenti e metal detector per l’ispezione dei bagagli sospetti.

In particolare, nella stazione di Ancona gli Agenti del Settore Operativo Polizia Ferroviaria hanno rintracciato un minore straniero allontanatosi arbitrariamente da una comunità della provincia di Ragusa ove risultava affidato. Il giovane, dopo essere stato opportunamente assistito, è stato accompagnato in una comunità della zona con l’ausilio della Polizia Locale.

Nella stazione di Perugia, il personale della Polizia Ferroviaria, in collaborazione con unità cinofile della Guardia di Finanza, ha sequestrato ad una 25enne italiana, diversi grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina. La ragazza è stata segnalata all’autorità amministrativa per l’illecito uso personale dello stupefacente.

Ancona, 31 gennaio 2020

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24