“ORIENTAMENTI IN ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA” CONVEGNO SCIENTIFICO SABATO 19 OTTOBRE ALLE ORE 9,30 AD AVEZZANO


Si svolgerà Sabato 19 ottobre alle ore 9,30, presso la Sala Conferenze “A.Picchi” -palazzo ex Arssa- nel  Parco Torlonia,  il convegno scientifico “Orientamenti in Oncoematologia pediatrica”  che si prefigge di affrontare le problematiche collegate alle patologie oncologiche del bambino. L’iniziatica nasce dalla stretta sinergia di intenti con il Prof Antonio Ruggiero, Direttore dell’UOC di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico Gemelli di Roma.

Il percorso professionale del Prof. Ruggiero lo ha condotto ad Avezzano, in seguito  al riconoscimento, occupandosene con successo lo scorso anno, di alcuni casi venuti all’attenzione di pediatri che operano nel territorio marsicano.

Nell’interfacciarsi sulle problematiche degli aspetti medici, tra il prof. Ruggiero e il dr. Maurizio Mantovanelli,  primario del reparto di pediatria, da lui diretta da poco più di due anni, del Presidio Ospedaliero “S.Filippo e Nicola”  di Avezzano, venne a consolidarsi la prospettiva di dare vita a una convenzione tra l’Unità Operativa di Pediatria di Avezzano e la struttura del Policlinico Gemelli di Roma. Il Direttore Generale della ASL dell’epoca, il Dr. Rinaldo Tordera accolse questo input, e si rese disponibile ad attuare un protocollo operativo tra le due strutture con l’idea di estenderlo anche alle altre due pediatrie ospedaliere operanti nella ASL1: L’Aquila e Sulmona. 

Questo progetto non è stato ancora realizzato ma la convenzione tra Avezzano e Roma è operativa da pochi mesi.

La formula dell’intesa stabilisce la creazione di  una corsia preferenziale per i pazienti che,  affetti da sospette o accertate patologie neoplastiche, necessitano di un intervento diagnostico e terapeutico.  Prende così vita  un collegamento tra le due strutture con mezzi informatizzati, trasmissione di esami, quadri clinici, fino al trasferimento dei pazienti presso l’impianto sanitario romano.

La straordinarietà del protocollo d’intesa  è il  costo pari a zero per la ASL1, il che vuol significare che non si effettua alcun esborso di denaro per le casse della azienda sanitaria Avezzano-Sulmona-L’Aquila.  Sulla base della realizzazione di una  tale straordinaria intesa, tra il prof. Ruggiero e il dr. Mantovanelli,  venne a concretizzarsi l’iniziativa di organizzare un convegno che si prefiggesse, come scopo principale, quello di dare elementi conoscitivi e operativi ai pediatri, ospedalieri e territoriali, che avessero in carico pazienti oncologici.

.2

Un approccio pratico, di grande utilità, per i professionisti del settore e per le tante altre figure che operano nei contesti ospedalieri e territoriali,  al fine di accelerare le procedure  nell’avviare i bambini alle cure necessarie. Scopo: per ottenere una maggiore e corretta diagnosi, ma soprattutto precoce.

Nel convegno organizzato si avvicenderanno, nelle due sessioni, quella oncologica del mattino e quella pomeridiana di ematologia, esperti provenienti dal Policlinico Gemelli di Roma.  

Oltre al Prof. Antonio Ruggiero, si alterneranno  nomi di prestigio quale il Prof. Massimo Caldarelli -direttore UOC  di neurochirurgia infantile-,  il Prof. Ettore Domenico Capoluongo –Ordinario Cattedra Medicina Molecolare dell’Università Federico II di Napoli, il Prof. Marco Piastra – Dirigente medico terapia intensiva pediatrica e trauma center del Gemelli.

L’evento ha  il patrocinio della Regione Abruzzo, del Comune della Città di Avezzano e della Società Italiana di Pediatria. In particolare va sottolineata la partecipazione dell’Azienda Sanitaria Locale –Avezzano-Sulmona-L’Aquila- che ha curato l’accreditamento.

La segreteria organizzativa è coordinata dalla Presidente della “Fondazione Giano”, Monia Gentile, dal dott.Giorgio Attinà e dalla sig.ra Tiziana De Amicis

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24