Orlando Aquino dal Capistrello all’Ovidiana Sulmona, l’intervista


SULMONA. Arriva l’ufficialità dell’Ovidiana Sulmona in merito agli ingaggi di Orlando Aquino e Massimiliano Tuzi. Due colpi da novanta per rinforzare l’attacco ed il centrocampo. Conosciamo il bomber Aquino, oggetto del desiderio di molte squadre, che ha accettato il progetto della società del presidente Oreste De Deo. 

Orlando Aquino, 17 reti nello scorso campionato d’Eccellenza e gol a raffica nelle stagioni precedenti, si presenta con un bel biglietto da visita a Sulmona. Cosa l’ha spinta a lasciare Capistrello e ad accettare la proposta dell’Ovidiana Sulmona nonostante le diverse richieste?

“Appena ho conosciuto il presidente ed il vice ho avuto subito un’ottima impressione in quanto mi hanno prospettato un bel progetto. Voglio cominciare l’avventura a Sulmona anche per la presenza del mister Di Felice che ho già avuto al Team 604”.

Da lei ci si attende molto. Le responsabilità di un attaccante sono quelle di fare gol anche perché Aquino è abituato a vincere il campionato di Promozione. E’ Vero?

“Le responsabilità fanno parte del gioco ma non sento molto il peso. Spero di confermarmi come ogni anno dando sempre il massimo. Più gol arriveranno più sarò soddisfatto”.

A Sulmona ritrova Massimiliano Tuzi dopo l’esperienza a Paterno. Un compagno ideale per continuare a far bene?

“Sì, abbiamo fatto molto bene insieme, speriamo di fare lo stesso a Sulmona”.

Ha già incontrato il mister Di Felice. Aquino si adatta a tutto ma avete parlato anche delle prospettive e del modulo di gioco?

“Abbiamo parlato un po’ di tutto ma poi dipenderà anche dagli altri acquisti che verranno fatti. Il mister applica vari moduli e ci metterà in campo in base a come si esprimono meglio i giocatori”.

Quanti gol promette ai tifosi?

“Più gol possibili ma a me interessa principalmente raggiungere con i compagni l’obiettivo della società di puntare a vincere”.

Domenico Verlingieri

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24