Parco della costa teatina, polemiche sulla presenza del parlamentare Lupi in riunione


“La riunione di ieri convocata dal Ministro Galletti ha dell’incredibile: non solo si rimette in discussione un lavoro svolto da un commissario nominato dallo stesso governo e richiesto dallo stesso ministero, ma il tutto viene fatto alla presenza di parlamentari, come Lupi, che non dovrebbero avere nulla a che fare con questa vicenda. Usiamo il condizionale perché se Lupi è stato invitato alla riunione di ieri, mentre alcuni parlamentari abruzzesi neanche erano a conoscenza dell’incontro, un motivo ci sarà: ed è proprio quello che chiederemo alla presidenza del Consiglio e allo stesso ministero con un’interrogazione parlamentare. I quesiti saranno pochi e semplici: per quale motivo il Ministero dell’Ambiente, anzi lo stesso Ministro Galletti ha convocato la riunione per poi, da quello che si apprende dalla stampa, sconfessare il lavoro fatto dal commissario governativo voluto dallo stesso ministero? E soprattutto per quale motivo Lupi è stato invitato alla riunione?
Sono quesiti che porremo anche a voce ai diretti interessati. Una cosa è certa: l’intervento del ministro Galletti potrebbe ritardare l’iter istitutivo del Parco. Sarebbe un buon motivo per ricevere, come già il predecessore Clini con la Medoil, i ringraziamenti dalla società petrolifera, che già starà festeggiando per l’esito della conferenza dei servizi” affermano i deputati del M5S Vacca, Colletti e Del Grosso.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24