PARTE L’ERA  DE ANGELIS AD AVEZZANO, IRIDE COSIMATI PRIMA DONNA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE


 
AVEZZANO. Insediato il Consiglio Comunale di Gabriele De Angelis, tra prese di posizione, abbandono dell’aula e elezione della prima donna come Presidente del Consiglio Comunale cittadino. Un’assise civica tutt’altro che tranquilla quella che si è tenuta ieri pomeriggio nel capoluogo marsicano e lo si è capito fin dalle prime battute. 
Il consigliere di minoranza Giovanni Di Pangrazio ha infatti riconosciuto la vittoria del Sindaco De Angelis, ma ricordato che sui consiglieri ancora pende la decisione del TAR, dove hanno fatto ricorso all’indomani della decisione della Commissione Elettorale in merito alla proclamazione degli eletti. 

L’Assise è comunque andata avanti a singhiozzo, tra i tantissimi interventi che si sono succeduti fino ad arrivare ad un vero e proprio stop, per la mancanza di alcuni documenti non presentati da Ridolfi e Santomaggio.

Dopo qualche minuto il Consiglio è tornato ad essere operativo con l’elezione del Presidente del Consiglio Comunale, eletta Iride Cosimati prima donna a rivestire questo incarico nel capoluogo marsicano.

A seguire il Sindaco De Angelis, il quale ha evidenziato di essersi già messo a lavoro ha annunciato la sua giunta formata da:  vice sindaco Emilio Cipollone, assessori: Catia Alfoni, Guido Gatti, Felicia Mazzocchi, Crescienzo Presutti, Fabrizio Ridolfi, Angela Salvatore.

Da evidenziare che il gruppo che fa capo all’ex Sindaco Di Pangrazio hanno abbandonato l’aula prima della votazione come preannunciato ad inizio seduta sempre con riferimento alla vicenda legata al ricorso.  Il primo Cittadino si è detto dispiaciuto da tale atteggiamento, ricordando che la sua visione di governo è quella di lavorare per il bene della Città e che il consiglio Comunale tutto la rappresenta.  

 

 

 

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

CHIUSURA AMBULATORI PER LE VACCINAZIONI, I SINDACI: DA REGIONE E ASL ARRIVA L’ENNESIMO SCIPPO.

“Uno scippo più che una riorganizzazione”. Così i Sindaci marsicani di Celano, Trasacco, Aielli, Ovindoli, …