IL PARTITO COMUNISTA SARA’ PRESENTE ALLE ELEZIONI POLITICHE. RACCOLTE PIU’ DI 1000 FIRME IN ABRUZZO: QUASI 400 IN PROVINCIA DI TERAMO. TORNA LA FALCE E IL MARTELLO SULLE SCHEDE ELETTORALI


 

Il Partito Comunista di Teramo annuncia alla cittadinanza che sarà presente alle prossime elezioni politiche nazionali del 4 marzo 2018. E’ infatti terminato con successo il deposito delle liste. Il Partito Comunista ha raccolto da solo, oltre 1000 firme di lavoratori, disoccupati, studenti e pensionati in tutto l’Abruzzo. Di queste quasi 400 nella sola Provincia di Teramo, con una prevalente ed ottima partecipazione a Teramo Città.

Un lavoro enorme reso possibile grazie all’impegno straordinario dei suoi dirigenti e militanti, impegnati dalla mattina alla sera, sfidando ogni avversità nei tanti banchetti organizzati in piazza e in sole due settimane di tempo. Il Partito Comunista di Teramo ringrazia dunque tutti i Compagni che hanno sottoscritto le proprie liste, consentendo così il ritorno dello storico simbolo della Falce e Martello su bandiera rossa e dei Comunisti sulle schede elettorali.

Il Partito Comunista è riuscito a presentarsi, contando solo sulle proprie forze, nell’80% del territorio nazionale, ovvero in ben 16 regioni su 20 (eccetto Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia). Un risultato largamente positivo, che testimonia la crescita del radicamento e il rafforzamento del Partito Comunista, senza camuffamenti di sorta e lontano da carrozzoni elettorali che si collocano impropriamente sulla scia della “Sinistra Arcobaleno”, della “Rivoluzione di Ingroia” e della “Lista Tsipras” per ingannare e tradire ancora una volta, il proletariato.

Il programma del Partito Comunista al contrario delle altre forze in campo, non è un semplice programma elettorale. È un programma di lotta, di trasformazione della società.  In primo piano le lotte per il lavoro e per la casa, l’opposizione alle politiche imperialistiche, la difesa dell’istruzione e della sanità pubblica, contro ogni illusione riformista e inconcludente.

Al centro il lavoro: salario minimo a 10€, riduzione dell’orario a 32 ore, ripristino dell’art. 18, via il Jobs Act. Tassare i grandi patrimoni oltre i 3 milioni e non il lavoro. Via la legge Fornero. Diciamo apertamente che solo il socialismo è la soluzione per il futuro delle classi popolari. Per un’Italia socialista, per il potere ai lavoratori!

Questi i candidati del Partito Comunista in Provincia di Teramo:

CAMERA DEI DEPUTATI

Collegio Plurinominale 02 – Teramo L’Aquila    1) Roscioli Luciana, 2) Ferzetti Mario, 3) Zenobi Mariateresa, 4) Caprini Mario    

Collegi Uninominali:   01 Teramo – Roscioli Luciana,  02 L’Aquila – Zenobi Mariateresa

SENATO DELLA REPUBBLICA

Collegio Plurinominale:  1) Di Falco Alice, 2) Melozzi Vittorio, 3) De Santis Immacolata, 4) Rofi Domenico

Collegio Uninominale:  2  L’Aquila -Teramo – Rofi Domenico

 

Mario Ferzetti – Segretario Provinciale Federazione “S.Tirabovi”

Mirko De Berardinis – Segretario Cittadino Sezione “A.Angelucci”

PARTITO COMUNISTA – TERAMO

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24