Home | Abruzzo | L'Aquila | Partito Democratico: La legalità e` stata ripristinata ad Avezzano

Partito Democratico: La legalità e` stata ripristinata ad Avezzano


Il Ricorso, sull’esito delle scorse elezioni comunali di Giugno, ha trovato il suo epilogo con la sentenza del TAR n.417 di ieri 11Ottobre2017. Il Ricorso e` stato accolto.

Era sotto gli occhi di tutti la palese e sconcertante decisione di assegnare meno seggi alla compagine elettorale che al primo turno aveva conquistato il 50% piu` 1 dei voti.

La legge si applica e non si interpreta.

Questa interpretazione creativa aveva generato un vulnus nella legittima assegnazione dei seggi al Comune di Avezzano.

Tutta la Compagine di Gianni Di Pangrazio, ed in particolare i consiglieri momentaneamente relegati ad un ruolo di spettatori, ha saputo aspettare dopo aver impugnato una decisione che era subito apparsa incorretta, in attesa che un Tribunale di piu` alto grado verificasse l’operato della Commissione Elettorale del Tribunale di Avezzano.

Il PD ha sempre avuto fiducia nella Magistratura e plaude per il ripristino della Legalita`.

La corretta applicazione della Legge assegna infatti, ben 13 Seggi alle 10 liste collegate a Gianni Di Pangrazio mentre solo 9 alle 7 liste collegate a Gabriele De Angelis.

Come in altre realta` in Italia, viviamo ancora una volta il paradosso che la maggioranza e` della Compagine appartenente al Centro Sinistra mentre il Sindaco e` quello emerso dal secondo turno delle Comunali, e cioe` del Centro Destra.

Immaginiamo che la sfida non sia terminata con questo passaggio della disputa, ma ricordiamo che l’attuale sindaco non aveva nascosto la volonta` di dimettersi nel caso in cui non potesse confidare sulla sua maggioranza.

L’esecutivo del PD ed il suo Segretario Giovanni Ceglie

 

 

Commenti Facebook

Potrebbe interessarti:

L’AQUILA. LA CITTA’ PERDE LE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE IN CARDIOLOGIA, NEUROCHIRURGIA E PEDIATRIA, CHE SARANNO TRASFERITE A CHIETI

La notizia ormai era nell’aria, la conferma è arrivata nel corso del consiglio comunale straordinario …