PD: “LA GIORNATA DI RENZI IN ABRUZZO NON E’ FINO A SE STESSA”


“Una giornata dedicata all’ascolto che non sarà  fine a se stessa. Il Partito Democratico continuerà ad incontrare persone, ascoltare idee e accettare critiche, con l’obiettivo di costruire una nuova proposta di governo che possa dare le risposte che il nostro Paese e la nostra regione meritano”. Con questo commento, il segretario regionale Pd Marco Rapino, riassume la giornata abruzzese del Treno PD. 

 “Tante le cose fatte in questi anni di governo, alcune con grandi risultati altre sicuramente da migliorare, ma da oggi dobbiamo guardare avanti per trovare insieme le soluzioni che ancora mancano. Gli altri fanno chiacchiere di palazzo, noi facciamo viaggiare un treno che si ferma nelle città, nei luoghi, incontriamo le persone e cerchiamo di far ripartire quella sana voglia di partecipazione che è il cuore della bellezza di fare politica”.

 

Ricordando i principali eventi della giornata, Rapino dichiara ancora: “Scerne di Pineto, Ortucchio, Pescara e San Salvo sono le città dove il treno Pd si e’ fermato in stazione.

La giornata è iniziata dalla mattina al Centro Casa Madre Ester di Scerne di Pineto, una realtà preziosa dove abbiamo avuto occasione di effettuare una toccante visita privata e di incontrare i ragazzi ospiti di questa preziosa realtà. 
Da lì Renzi si è spostato a Ortucchio, Provincia dell’Aquila, per visitare il Centro Spaziale “Piero Fanti” del Fucino di Telespazio. Immerso nel verde dell’area marsicana, circondato da innumerevoli aziende agricole che sono l’orgoglio di questa terra e di tutto l’Abruzzo, il Centro, con le sue 170 antenne, è riconosciuto come il primo e più importante “teleporto” al mondo per usi civili. Nella città di Pescara, invece, ad accogliere Matteo Renzi è stato  l’IPSSAR De Cecco, per un incontro con il mondo della scuola.

Ultima tappa abruzzese e’ stata la località di San Salvo dove il Segretario ha visitato l’azienda Pilkington, produttore di vetro per il settore dell’ automobile e eccellenza italiana e abruzzese. L’azienda e i lavoratori hanno chiesto a gran voce che sia riconosciuto il loro come lavoro usurante, in modo da poter accedere alla pensione anticipata. Al contempo l’azienda potrebbe così procedere e dare nuove opportunità di impiego. Come Pd Abruzzo, auspichiamo che il governo si adoperi affinché questa istanza sia accolta, in modo da garantire un legittimo diritto ai lavoratori della Pilkington e permettere  nuove assunzioni”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24