Perizia sulla giostra che ha strappato la vita a giovane mamma


San Benedetto del Tronto. Francesca Galazzo, 27 anni, si era recata al Luna Park per far divertire un po’ suo figlio. Tra una cosa e l’altra, ha scelto di provare un gioco anche lei ed ha scelto lo Sling Shot, una capsula che viene sparata a 55 metri di altezza in brevissimo tempo, un po’ come una fionda che poi torna indietro e continua ad oscillare. Le persone dovrebbero sedervi all’interno e con le cinture di sicurezza ben allacciate, ma per Francesca qualcosa è andato storto e, durante l’ascesa, è uscita dall’involucro ed è caduta nel vuoto. Con lei c’era un’amica che ha raccontato di come Francesca stesse tentando di risalire una gamba che era scivolata fuori ed il Rollbar si sarebbe improvvisamente aperto. Il luna park è chiuso per lutti, intanto è stata aperta un’inchiesta per omicidio colposo, al  momento a carico di ignoti in quanto i soggetti che hanno operato sulla giostra, dal produttore iniziale fino al gestore, sono diversi e vanno individuati.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

AEROPORTO DEI PARCHI, REVOCATA LA CONCESSIONE ALL’XPRESS. L’ASSESSORE MANNETTI: “PROVVEDIMENTO INEVITABILE, GESTIONE TEMPORANEA A UNA PARTECIPATA”

Il Comune dell’Aquila ha revocato la concessione dell’Aeroporto dei Parchi alla società Xpress. Lo ha …