PESCARA: AGGREDITA CON UN COLTELLO DAL CONVIVENTE, VIENE SALVATA DAGLI AGENTI DELLA POLIZIA DI STATO


Un femminicidio sventato grazie all’arrivo degli uomini della Polizia di Stato della Questura di Pescara. Il fatto è accaduto la notte scorsa in viale Bovio, nella Città Adriatica, dove gli agenti della Squadra Volante della Questura sono intervenuti per prestare soccorso ad una giovane donna scappata di casa dopo aver subito l’aggressione dal convivente, il quale la stava pericolosamente minacciando con un coltello.

La donna, riuscita a scappare, dando l’allarme, i poliziotti l’hanno rintracciata in una traversa nei pressi dell’abitazione, dove si era rifugiata, ancora spaventata e scossa. Il convivente, D.J.A., 25enne pluripregiudicato maliano, con il quale aveva avuto recentemente un figlio, per oltre un anno aveva trascorso in casa periodi di detenzione domiciliare, per reati di: (tentato omicidio, lesioni personali, resistenza a Pubblico Ufficiale, stupefacenti), mentre attualmente era gravato dalla misura cautelare dell’obbligo di dimora.

La donna, soccorsa dai poliziotti ha parlato di una situazione non più sostenibile, a causa  di tanti  piccoli gesti di violenza subiti e delle gravi minacce, molte delle quali causate anche dall’abuso di alcolici da parte dell’uomo.

Mentre gli Agenti stavano soccorrendo la donna, in strada è arrivato il convivente D.J.A., il quale, dopo averla rimproverata per aver chiamato la polizia, ha tentato di avventarsi prima contro di lei e poi contro gli agenti che si erano frapposti tra i due. Il maliano quindi si scagliato contro i poliziotti che lo hanno arrestato in flagranza di reato per resistenza e minaccia grave a pubblico ufficiale.

Oggi c’è stata la convalida dell’arresto ed il cittadino extracomunitario, che dovrà rispondere all’ Autorità Giudiziaria anche e soprattutto per le minacce gravi aggravate alla convivente, per le quali sono in  corso approfondimenti, nel frattempo, limitatamente ai reati commessi contro i poliziotti, è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per tre giorni alla settimana.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24