Pescara. Assessore Di Iacovo in replica su servizio mensa: “Col nuovo gestore il servizio sarà migliorato in qualità ed efficienza, tempi e costi dell’attuale sono invariati rispetto al passato”


 

“In merito alle osservazioni sollevate dal consigliere Guerino Testa circa il servizio di refezione scolastica, trasformate in una interrogazione a cui ho risposto durante in Consiglio Comunale odierno, mi preme precisare che:

l’invio dei bollettini per il pagamento della mensa nel corrente anno scolastico ha subito 15-20 giorni di ritardo rispetto all’anno precedente, in quanto numerosi genitori degli alunni che usufruiscono del servizio di refezione scolastica hanno presentato con notevole ritardo il modulo di iscrizione alla mensa, a seguito di reiterati solleciti sia da parte dell’Ufficio e degli Istituti Comprensivi di appartenenza. Si precisa che la mancanza dei suddetti moduli non ha permesso l’inserimento dei dati anagrafici necessari all’elaborazione da parte delle Poste Italiane dei dati a cui spedire i relativi bollettini di pagamento.

Poi, la suddivisione dei versamenti in 3 trimestri è la sola condizione possibile per un pagamento posticipato, che necessariamente deve essere riscontrato attraverso le verifiche delle presenze dei bambini. È da evidenziare che l’utente ha la possibilità di effettuare i pagamenti anche dopo la scadenza indicata senza l’aggravio di interessi di ritardato pagamento, ovvero effettuare pagamenti rateali. Con la nuova gestione del Servizio il pagamento da posticipato diventerà anticipato, a partire dall’a.s. 2016/2017, con la possibilità per l’utente di verificare in tempo reale il credito utilizzato e quello residuo.

Per quanto riguarda infine la qualità del pasto, i controlli sono regolarmente effettuati sia dal personale interno che dalla responsabile incaricata per l’igiene degli alimenti. Inoltre, è possibile visionare le schede merceologiche dei prodotti e l’elenco dei fornitori anche sul sito istituzionale. Il menù attualmente utilizzato resterà in essere fino al 30/06/2016, dato che con la nuova gestione verrà applicato un nuovo menù che questa Amministrazione vuole a km zero, in virtù di un protocollo con Coldiretti ne associazione ISA che introdurrà diverse novità appena il servizio sarà affidato al nuovo gestore.

È opportuno evidenziare che, ad oggi, il costo del pasto non ha subito aumenti rimanendo invariato rispetto all’anno precedente e con la nuova gestione potrebbe anche subire un ulteriore riduzione.

 

Le tariffe in vigore sono le seguenti:

–           tariffa intera: € 4,07

–           tariffa ridotta: € 2,03

 

Nel corrente anno scolastico il n. degli alunni a tariffa intera è 3.445, quello degli alunni a tariffa ridotta è 198 e quello degli alunni esenti è 439”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24