Amazon Business

PESCARA – DIVIETO ALL’UTILIZZO DELL’ ACQUA PER USO UMANO PER LA FONTANINA PUBBLICA DI LARGO MADONNA SETTE DOLORI


Premesso che con nota prot. 73407 del 21.09.2018, acquisita al prot. 144291, l’ASL di Pescara, Dipartimento Prevenzione, ha comunicato che i dati analitici dei campioni di acqua prelevati in data 20.09.2018 presso la fontanina pubblica di Largo Madonna Sette Dolori hanno dato esito di non conformità; Considerato che nella suddetta nota l’ASL ha chiesto alla direzione tecnica dell’A.C.A. S.p.A. ed al Comune di Pescara di intervenire, ognuno per la propria competenza, al fine di evitare l’utilizzo e la distribuzione dell’acqua a uso umano, fino al ripristino della normalità nel rispetto dei valori di Legge; Richiamato l’ art. 2 comma 1 lett. a) del Decreto legislativo 2 febbraio 2001, n. 31 “Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al
consumo umano” secondo il quale: per acque destinate al consumo umano si intendono quelle trattate o non trattate, destinate ad uso potabile, per la preparazione di cibi e bevande o per gli altri usi domestici, a prescindere dalla loro
origine, siano esse fornite tramite una rete di distribuzione, mediante cisterne, in bottiglie o in contenitori; Visto l’ art. 50, comma 5 del D. Lgs. 267/2000 secondo il quale compete al Sindaco, quale rappresentante della comunità locale, adottare ordinanze contingibili ed urgenti in caso di emergenze sanitarie o d’igiene pubblica; Ritenuto pertanto, ai sensi di quanto disposto dall’ art. 50 comma 5 del D. Lgs. 267/2000 e ss.mm.ii, di dover ordinare il divieto di utilizzo ad uso umano dell’acqua erogata dalla fontanina pubblica di Largo Madonna Sette Dolori;
Visto
Pag. 2/ 2
il D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i.;
il Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e successive modifiche ed
integrazioni;
Visto il Decreto Legislativo 2 febbraio 2001, n. 31 e successive modifiche ed
integrazioni;
l’art. 32 dello Statuto comunale;
il D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.;
O R D I N A
in virtù ed in forza dell’ art. 50 comma 5 del D.Lgs 267/2000 e ss.mm.ii., il
divieto di utilizzo per uso umano dell’acqua erogata dalla fontanina pubblica di
Largo Madonna Sette Dolori, fino a quando non saranno riscontrati risultati
analitici di campioni conformi per la potabilità dell’acqua;
di provvedere alla chiusura della fontanina e all’apposizione degli appositi
cartelli di “AVVISO DI ACQUA NON POTABILE” presso il punto interessato al
fine di dare opportuna informazione alla cittadinanza;
I N F O R M A
che, ai sensi dell’art. 3, comma 4 della L. 241/1990, contro il presente
provvedimento è ammesso nel termine di 60 giorni dalla notifica, ricorso al TAR
d’Abruzzo ed in via alternativa ricorso straordinario al Presidente della
Repubblica entro 120 giorni dalla pubblicazione;
D I S P O N E
di pubblicare la presente ordinanza sull’albo pretorio e di trasmetterla:
Al Responsabile del Dipartimento Prevenzione e Igiene Ambientale della ASL
di Pescara;
Al Comando di Polizia Municipale di Pescara;
All’ARTA, Azienda Regionale per la Tutela dell’Ambiente – Sede Provinciale di
Pescara;
Alla Società ACA Spa
Al Dipartimento Attività Tecniche

 

COMUNICATO STAMPA – COMUNE DI PESCARA

 

Commenti Facebook

About Ivan Cicchetti

Ivan Cicchetti
Nasce a Roma nel 1978, scrittore, poeta, novellista e librettista teatrale. Nel 2008 e nel 2009 è stato responsabile della sala stampa della mostra internazionale AQUILA ANTIQUA a L'Aquila. E' stato collaboratore di diverse testate giornalistiche abruzzesi. Da Settembre 2017 collabora come giornalista con la testata IL FARO 24 NEWS

Potrebbe interessarti:

COCULLO. VEICOLO FERMO DENTRO LA GALLERIA DISAGI ALL CIRCOLAZIONE

Un mezzo fermo  all’interno della galleria di Cocullo sta creando disagi alla circolazione. I rallentamenti, …