PESCARA – DOPO LE CURE TORNANO IN LIBERTA’ DUE ESEMPLARI CARETTA CARETTA


Oggi è prevista la liberazione di Antonietta e Zita, due tartarughe marine che torneranno in mare domani, giovedì 6 giugno, al largo di Pescara grazie alla collaborazione tra Arta Abruzzo, Centro Studi Cetacei (CSC) e Direzione Marittima di Pescara.

Zita, deve il suo nome al motopeschereccio “Nuova Zita” che l’ha salvata a Francavilla al mare (Chieti) il 4 dicembre 2018 e l’ha consegnata al personale del Centro di recupero e riabilitazione tartarughe marine “Luigi Cagnolaro” di Pescara. Antonietta è una piccola Caretta caretta recuperata ad 8 miglia al largo di Pescara dal motopeschereccio “Antonietta” di Franco Orsini, da cui ha preso il nome, è stata curata dai veterinari e biologi volontari del Centro “Cagnolaro” e si è lentamente ripresa dall’ipotermia, condizione a cui questi animali possono andare incontro nei mesi invernali, soprattutto se piccoli e debilitati.

L’operazione sarà seguita anche da una delegazione del Parco naturale di Strunjan (Slovenia), ospite dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano nell’ambito del programma di gemellaggio RAC/SPA delle Nazioni Unite, sottoscritto lo scorso febbraio a Silvi (Teramo) alla presenza dei vertici del Ministero dell’Ambiente.

Commenti Facebook

About J P

Avatar