PESCARA: FURTO AI DANNI DEI DISABILI


I ladri non risparmiano la sede dell’associazione di volontariato Sottosopra, che da oltre dieci anni si occupa di disabilità nel territorio di Pescara, attraverso laboratori, campi estivi, corsi di formazione e altri servizi.

Nella notte tra sabato e domenica scorsi, la sede dell’associazione in via Rubicone, nel quartiere San Donato, è stata presa di mira da alcuni balordi, che si sono introdotti all’interno della struttura passando attraverso una porta di collegamento con la scuola dell’infanzia della zona.

I ladri si sono appropriati di una serie oggetti che venivano quotidianamente utilizzati dai ragazzi disabili che frequentano l’associazione: in particolare una chitarra, una pianola e un mixer. Inoltre i balordi, non riuscendo a trasportare all’esterno una smart TV, hanno deciso di distruggerla. Infine sono stati rubati anche una macchinetta del caffè e ad altri oggetti di un certo valore, che tuttavia per l’associazione avevano soprattutto un grande valore affettivo.

“Si tratta infatti di oggetti che ci sono stati donati, con amore e tanti sacrifici, dalle famiglie dei ragazzi – spiega Cristina Celsi, presidente dell’associazione Sottosopra – e i nostri ragazzi amavano tantissimo passare il tempo con quell’attrezzatura”.

La sede dell’associazione è stata completamente messa a soqquadro: le porte sono state danneggiate, sono stati aperti tutti gli armadi e i cassetti, diversi oggetti sono stati gettati per terra e sono stati rubati perfino i detersivi. Una situazione che dunque non ha consentito all’associazione di riprendere le normali attività con i ragazzi.

“Non vogliamo credere che non sia possibile lavorare in periferia – conclude Cristina Celsi – ci auguriamo che episodi simili non si ripetano e chiediamo alle istituzioni di supportarci, per consentire ai ragazzi di riprendere le attività nel modo più sereno e proficuo possibile”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24