Pescara. Lotta alle barriere architettoniche con gli studenti della Pascoli e della Mazzini


Muniti di macchinette fotografiche e blocchetti per gli appunti,  gli alunni delle scuole secondarie di primo grado Pascoli e Mazzini sono andati a verificare in mattinata la presenza di barriere architettoniche nelle vie adiacenti agli edifici scolastici aderendo al progetto “Solidarietà fa sport”,  ideato dall’Assessorato alle Politiche Sociali per sensibilizzare la cittadinanza, e in particolare le giovani generazioni, sulle varie forme di disabilità.

Dopo una prima parte, che si è conclusa a giugno e che è stata dedicata all’organizzazione di incontri nelle scuole con atleti di associazioni che si occupano di sport e disabilità, il progetto prevede, nella seconda fase, una mappatura delle barriere architettoniche realizzata con la collaborazione di studenti e docenti. Gli alunni delle classi I H, I C e II A della Pascoli e della III B della Mazzini, accompagnati da alcuni insegnanti, hanno rilevato le criticità riguardanti la mancanza di scivoli o la presenza di ostacoli e buche sui marciapiedi,  hanno verificato la sosta di auto non autorizzate nei parcheggi destinati a persone con disabilità, la visibilità dei segnali e le difficoltà di accesso ai negozi o ad altre attività commerciali. Le foto, le annotazioni e la mappa della zona perlustrata saranno riportate dagli studenti su un cartellone che verrà consegnato all’Amministrazione Comunale insieme a suggerimenti e all’ideazione di uno slogan di sensibilizzazione sulla problematica. 

 

“E’ un esempio di cittadinanza attiva e responsabile – ha affermato l’assessore alle Politiche Sociali Antonella Allegrino – I ragazzi diventano speciali supporter nella lotta a queste criticità che l’Amministrazione Comunale ha intrapreso sin dal suo insediamento e che prevede anche la realizzazione del Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche.  Osservando con attenzione lungo le strade, rilevano la presenza di ostacoli che non avevano notato e e che possono mettere in difficoltà non solo le persone con disabilità permanente ma anche chi lo è temporaneamente a causa, ad esempio, di un infortunio”. 

 

Nella perlustrazione, gli studenti sono stati accompagnati, oltre che dall’assessore Allegrino,  dall’architetto Ferdinando Rainone, referente per il Comune sulla tematica delle barriere architettoniche, dalla dirigente scolastica Daniela Morgione e dai docenti Franca Berardi, Patrice Durantini, Stefano Angelucci, Gabriella Magazzeni e Roberto Torto della Pascoli, e dagli insegnanti Magda Castiglione e Marina Celeste e dall’assistente educativa Carla Colantonio della Mazzini. Al progetto hanno aderito anche altre scuole che hanno programmato le uscite per le settimane prossime. I lavori prodotti dagli studenti e le cartoline che saranno realizzate con uno slogan e una grafica che sollecitino al rispetto dei diritti dei disabili, verranno esposti nel corso di un evento che si terrà a dicembre, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità. Tra le cartoline prodotte ne saranno scelte tre che diventeranno parte della campagna di sensibilizzazione.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24