Pescara, Nogs e Fai insieme per salvare un’opera di Cascella


Sabato 1 luglio parte dell’incasso dello store di Pescara del brand italiano della calzatura sarà devoluto al Fondo per l’Ambiente Italiano. Pescara la seconda città individuata

 

Tandem fra Nogs e Fai (Fondo per l’Ambiente Italiano) per salvare un’opera del Museo Cascella di Pescara. Nello store di Pescara in via Carducci 77, sabato 1 luglio, l’imprenditore Giuseppe Olivieri destinerà parte del ricavato che proverrà dalla vendita delle sue calzature, al restauro del lavoro. Precisamente si tratta dell’opera dal titolo “Allegoria delle arti e dei mestieri”. Tecnica: carboncino su carta. Epoca: inizi XX sec. Attribuzione: Tommaso Cascella. Dimensioni: 130 x 100 cm. Sabato 1 luglio, a partire dalle ore 9, nello store di Pescara, il 10 per cento dell’incasso andrà a beneficio del Fai e sarà destinato esclusivamente al restauro dell’opera individuata da Fai e Comune di Pescara. La vendita si preannuncia vantaggiosa per i primi clienti che potranno avere uno sconto sulle calzature che va dal 98 % al 40 per cento. Praticamente, un paio di Nogs costerà per i più veloci anche solo due euro poi via via la percentuale di sconto si assottiglierà.

 

“Quando il fine ultimo è preservare la bellezza, la pubblica amministrazione deve aprire le sue porte – così l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo – Viviamo tempi in cui la cultura deve essere sostenuta, ricorrendo anche alla lungimiranza dell’imprenditoria. Siamo grati a questa iniziativa perché restituirà a lunga vita uno dei capolavori di Tommaso Cascella, perché possa essere ammirato e conosciuto dai pescaresi e da tutta la comunità abruzzese, allargata anche a turisti e appassionati d’arte. Grazie anche al Fai che con il Museo Cascella ci sta dando un grande sostegno perché la struttura possa essere vissuta e aperta alla città come merita”.

 

 “Quando un imprenditore opera nel territorio non può dirsi distante e disinteressato alla comunità che lo ospita – argomenta Giuseppe Olivieri, patron del marchio Nogs. Se da un territorio ricevi, a quello stesso territorio devi dare. Così, ho pensato di fare sinergia con il Fai per raccogliere fondi destinati al recupero di beni del nostro patrimonio. Oltre a quanto devoluto grazie alla vendita delle calzature, aggiungerò un’ulteriore somma a titolo personale. Confido, infine, nella sensibilità di imprenditori e cittadini perchè possano contribuire ad incrementare le devoluzioni per conservare la loro storia e recuperare, in questo caso, il Cascella”.   

 

Queste le agevolazioni riservate agli iscritti FAI concordate con Giuseppe Olivieri: un coupon con uno sconto pari al 60% da utilizzare il 1 luglio e un secondo coupon con uno sconto pari al 40% da utilizzare per un secondo acquisto nella stessa giornata, oppure entro il 15 luglio. Il secondo coupon dovrà essere ritirato al banchetto FAI che i volontari della Delegazione di Pescara allestiranno presso il punto vendita. Inoltre, ai primi due iscritti che si presenteranno al banchetto sarà riservato uno speciale coupon che dà diritto al 98% di sconto.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24