Pescina diventa un paese cardioprotetto


Da oggi Pescina è un posto un po’ più sicuro in cui vivere. Si è tenuto ieri infatti il secondo incontro volto a sensibilizzare la cittadinanza sui rischi degli attacchi cardiaci, e su come intervenire in caso si debba ricorrere alle manovre di primo soccorso.
Il corso BLSD (BASIC LIFE SUPPORT – DEFIBRILLATION) che comprende le manovre da eseguire in caso di arresto cardiaco, completamente gratuito per i partecipanti, si è tenuto nelle giornate del 17 ottobre e 7 novembre ed è stato promosso dall’Assessore alle Politiche Sociali Luigi Soricone. Le docenze sono state erogate da un team di medici esperti del 118 sulle tecniche di rianimazione cardiopolmonare ed utilizzo del defibrillatore. Quest’ultimo è stato installato nei punti strategici di Pescina fra i quali figura la casa comunale. Molta la partecipazione dei cittadini pescinesi con più di 50 iscritti nel complesso delle due giornate alle quali hanno preso parte anche membri della giunta e lo stesso Sindaco Stefano Iulianella. Ai corsisti verrà rilasciato a breve l’attestato di. I defibrillatori già presenti nel territorio comunale non rimarranno i soli. È infatti previsto nel breve periodo l’arrivo di ulteriori unità che saranno destinate alle scuole della città, nonché l’organizzazione di ulteriori iniziative simili a quelle appena conclusesi. Questo il chiaro esempio di collaborazione fra cittadini ed istituzioni che garantisce una maggiore consapevolezza del senso civico, la città di Pecina si è dimostrata ancora una volta centro all’avanguardia di sensibilizzazione, dando dimostrazione del proprio grande “cuore”

Pescina cardiprotetta (1) Pescina cardiprotetta (2) Pescina cardiprotetta (3) Pescina cardiprotetta (4)

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24