PICCHIA A MORTE I FIGLI DELLA COMPAGNA. PER I VICINI ERA UN BRAVO RAGAZZO


CARDITO (NA) – Ha 24 anni Tony Sessoubti Badre, di origini tunisine, fermato con l’accusa di omicidio volontario del figlio di 7 anni della compagna italiana, e per aver aver ferito gravemente la sorellina della piccola vittima, ora ricoverata con trauma cranico-facciale e contusioni multiple all’ospedale pediatrico Cardarelli di Napoli. Decisiva la testimonianza della bambina.


Tony Sessoubti Badre

Pare che l’uomo abbia percosso con furia i bambini con una scopa, dopo una violenta lite con la loro mamma, una trentenne che ha avuto i due figli da una precedente relazione. Per il più piccolo, non c’è stato nulla da fare. In casa anche un altro bambino di 4 anni, figlio biologico della coppia, rimasto illeso.

Mai visto niente del genere” affermano i medici che hanno soccorso i bambini. Secondo una prima ricostruzione, Tony Sessoubti Badre picchiava di frequente la compagna e i figli di lei.

“Era un bravo ragazzo” sostengono i vicini di casa.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24