PRIMA CATEGORIA, A. S. BENEDETTO VENERE VINCE LA FINALE GRAZIE AD ALTOBELLI: DA “THE KILLER” A “THE KING”


I festeggiamenti giallorossi al termine della finale Play-Off

Il San Benedetto Venere vince la finale del girone A contro la New Team Pizzoli dopo una partita epica trascinati da un Lorenzo Altobelli in stato di grazia. Infatti dopo l’eurogol del killer aquilano nella semifinale intena contro la Pro Celano, il bomber aquilano si è reso autore di una tripletta che ha consentito ai giallorossi di vincere al Comunale di Pizzoli contro la New Team, in rimonta con il risultato di 3 a 1. Altobelli ha siglato tutte e tre le reti, con il secondo gol sulla falsa riga dell’eurogol contro la Pro Celano.

Sulla pagina ufficiale del San Benedetto Venere la gara viene raccontata come una “Partita fin dall’inizio molto contratta, con le due squadre che si studiano a vicenda e con la New Team impensierisce più volte l’estremo difensore Gigli, il quale effettua tre parate incredibili. Il primo tempo si conclude a reti inviolate. Nella seconda frazione il San Benedetto Venere va a segno tre volte e l’arbitro nega ogni singolo gol per fuorigioco. Inoltre gli avversari gonfiano la rete e si portano in vantaggio per 1-0.” Dunque nonostante le reti annullate, passare in svantaggio avrebbe steso un toro, ma il San Benedetto riesce a mantenere la giusta lucidità. “I giallorossi non si demoralizzano e con un colpo di testa del Killer Altobelli, guerriero sanguinario, è pareggio. Grazie a questa rete la compagine di Mr. Berardino Di Genova può continuare a credere alla vittoria. Gli ospiti giocano un bel calcio ed in un’azione offensiva Morgani subisce fallo in area, ma per il direttore di gara non c’è nulla. Il secondo tempo termina in parità e si va ai supplementari. Nei primi 15 minuti come una fenice rinasce dalle proprie ceneri, l’armata marsicana risorge dall’oblio della sconfitta. Un gladiatore si erge tra la folla in delirio e porta sempre il nome di Altobelli che suona la carica con due gol. Il secondo tempo supplementare è teso e molto astruso, ma Di Genova ed i suoi tengono bene fino al triplice fischio. È festa sugli spalti…. I lupi accedono al triangolare per il salto definitivo in Promozione.”

Il presidente Beniamino Cerasani commenta così l’esito della finale del girone A: “San Benedetto siamo noi, duri a morire. Abbiamo ottenuto una grande vittoria, un grazie alle persone di San Benedetto che hanno preso le loro macchine per portare i nostri tifosi per colorare di giallorosso la tribuna di Pizzoli. C’erano oltre 200 sostenitori! Grazie ragazzi, vi voglio bene. Ora però viene il bello!”

Il San Benedetto Venere adesso sarà impegnato nel triangolare contro la vincente dei Play-Off del girone C (Sant’Anna) e del girone D (New Club Villa Mattoni). Intanto possiamo dire che il San Benedetto Venere sta scrivendo un’altra volta una grande pagina dello sport marsicano e questa volta con un Altobelli grandioso che fino ad oggi ha messo a segno 32 reti di cui le ultime quattro nelle due vittorie nei Play-Off. La strada verso la Promozione è tracciata.

Commenti Facebook

About Vincenzo Chiarizia

Vincenzo Chiarizia
Vincenzo Chiarizia, 35 anni, penna dello sport abruzzese. Ha iniziato a scrivere nel 2013 per alcune testate regionali. Nell’estate del 2016 inizia il suo percorso su Ilfaro24 e MarsicaSportiva. E’ laureato in Scienze della Comunicazione e specializzato in Pubblicità e Comunicazione d’impresa.

Potrebbe interessarti:

S.Anna e Hatria: ultimo assalto alla Promozione

La finalissima playoff tra S.Anna e Hatria sarà l’atto finale nella stagione del campionato di Prima Categoria ed assegnerà …