Prima Categoria, gir. A. Giocate solo tre partite del 16° turno. Sorridono Pucetta e Tornimparte


Il girone A di Prima Categoria nella seconda giornata di ritorno ha offerto agli appassionati di calcio dilettantistico soltanto tre partite. Sì perché ancora per il freddo, la neve e l’annessa impraticabilità di campo, in diversi campionati abruzzesi sono state rinviate molte gare. Il derby aquilano tra Tornimparte e Capitignano si è concluso 3 a 1 a favore dei padroni di casa che salgono così a 28 punti, mentre il Capitignano resta sul fondo a 5 punti.

A sorridere nella marsica c’è sicuramente il Pucetta che ospita il Villa San Sebastiano allo Zambardi e non al solito impianto di Antrosano. La squadra di mister Gianluca Giordani riesce a vincere una gara complicata con forza, determinazione e tenacia, giocando gli ultimi minuti in inferiorità numerica. Ad andare in vantaggio sono stati i padroni di casa al 20’ grazie al rigore trasformato da capitan Gianni Bisegna. La partita non ha offerto grandi emozioni ed il pareggio arriva al 70’ con l’appena subentrato Maurizio Di Felice che spizza di testa un cross quel tanto che basta che serve a superare Fegatilli. A fissare il risultato sul definitivo 2 a 1 ci pensa Paolini che ribatte una corta respinta di Polidoro prima però di farsi espellere per doppia ammonizione. In dieci contro undici l’undici di Giordani riesce a portare a casa la vittoria.

Infine pareggio per 0 a 0 per VenereSportland Celano. La Formazione di mister Di Nicola si conferma come avversario scorbutico da affrontare per le big del campionato e dopo aver fermato la capolista Real Carsoli, stoppa anche la formazione di mister Romolo Petrini. “Venere bestia nera delle grandi? Bè no. Semplicemente siamo una buona squadra” dice un soddisfatto Andrea Di Nicola che continua “Abbiamo giocato su un campo pesante dove comunque si poteva giocare. Noi abbiamo avuto delle occasioni così come la Sportland Celano. Potevamo vincere noi come potevano vincere loro. Alla fine secondo me il risultato è giusto così.”

Per il resto della giornata dovrà essere ratificata la data del recupero dal comunicato di giovedì 19 gennaio p.v., ma vediamo se questi rinvii saranno una variabile importante per il prosieguo del campionato. Non giocare per due turni di fila dopo le feste natalizie, significa non giocare per quasi un mese intero. Questo elemento potrebbe causare più di un problema per le formazioni che poi saranno costrette a recuperare le gare in giornate infrasettimanali. Il Real Carsoli avrà sicuramente la forza di superare anche questo ostacolo (così come tutte le altre squadre), però è un aspetto sicuramente da non sottovalutare.

Vincenzo Chiarizia

Leggi anche su MarsicaSportiva.it

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24