Prima Categoria, gir. A. Pucetta, sesta vittoria consecutiva. Colella: “La nostra difesa può fermare il Real Carsoli”


Dopo la vittoria del Real Carsoli con le dichiarazioni di Alessandra Testa e Franco De Santis (clicca qui per ascoltare le loro dichiarazioni), nel girone A di Prima Categoria spicca anche la sesta vittoria consecutiva del Pucetta. Dalla pagina Facebook della società gialloblù apprendiamo come il risultato della vittoria di Castel di Sangro contro il Barrea, oltre ad avere Cannatelli tra i protagonisti che ha siglato il rigore decisivo, c’è Attilio Colella, portiere classe ’90, reduce da un brutto infortunio e che, da quando è tornato titolare, è riuscito a non far rimpiangere Luca Fegatilli che in sua assenza ha giocato a livelli altissimi. Domenica il numero 1 gialloblù ha parato un rigore a Di Padova del Barrea salvando così il risultato.

Abbiamo raggiunto il portiere per farci raccontare le sensazioni della partita.

Attilio Sei rientrato da tre turni, ora dicci come stai.
“Sto bene, a parte qualche fastidio. Mi sono fatto male un girone fa proprio contro il Real Carsoli provocandomi uno strappo di quattro centimetri. Ora va decisamente meglio.”

Tu con tutta la squadra in questo momento state vivendo un momento d’oro. E’ la sesta vittoria consecutiva.
“Sì, è vero. Domenica potevamo fare anche qualche gol in più. E comunque non abbiamo sofferto tanto visto che oltre al rigore sono stato impegnato solo con qualche uscita alta.

Sappiamo che il presidente del Barrea Antonio Scarnecchia ha criticato il rigore. Secondo te c’era?
“Be’… io ero lontano, ma ho visto l’azione che era uno schema da calcio d’angolo, la palla è finita ad Ansini che ha tirato, ma il difensore mi è sembrato che l’abbia presa la mano. Possiamo dire che era meno netto dei due falli di mano in area loro non fischiati nel primo tempo. Per cui va bene così.

Avete La miglior difesa del campionato e domenica arriva il miglior attacco, e cioè il big match contro il Real Carsoli. Come si fermano?
“Con la nostra difesa, semplice.”

Cos’è cambiato con l’arrivo di mister Gianluca Giordani?
“La mentalità, il modo di allenarci, il gruppo che col tempo si è cementificato. Il mister stimola tutti a dare il massimo e ci fa anche divertire.”

Domenica secondo te si decide il campionato?
“Certo se vinciamo gli mettiamo il fiato sul collo. Ma noi possiamo permetterci solo un risultato… dobbiamo vincere e per farlo dobbiamo mettercela tutta.”

Che rapporto hai con il tuo collega Fegatilli?
“Fantastico. Oltre ad essere un amico e un compagno, lui dirige i nostri allenamenti, ed è uno che mi stimola tanto, cerca di darmi sempre i consigli giusti e anche ieri dopo la parata sul rigore so che ha esultato assieme a tutta la panchina, è stato contento per me e per la squadra ed io lo ringrazio tanto.”

Vincenzo Chiarizia

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24