PROGETTO CASE E MAP: POSSIBILE CHIEDERE CAMBIO ALLOGGIO ENTRO IL 30 SETTEMBRE


Il settore Politiche per il benessere della persona rende noto che sono riaperti i termini per presentare le domande di cambio di alloggio del Progetto Case e Map. Le richieste possono essere presentate entro il primo ottobre (il termine del 30 settembre cade in un giorno festivo) esclusivamente presso lo Sportello Unificato, situato in Via Aldo Moro n. 30, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, il martedì e il mercoledì anche dalle 15.30 alle 17.30.

Lo stesso settore informa sul sito web del Comune dell’Aquila www.comune.laquila.it (nella pagina Avvisi, della sezione Concorsi, Gare e Avvisi dell’area Amministrazione, all’indirizzo http://www.comune.laquila.gov.it/index.php?id_oggetto=18&id_cat=0&id_doc=1631&id_sez_ori=56&template_ori=3&&gtp=1 ) e presso lo Sportello Unificato è disponibile il nuovo modulo di richiesta, che sostituisce quello vecchio non più valido.

Come disposto dalla delibera di Giunta comunale n. 478 del 2014, non è consentito il cambio di alloggio qualora non si sia in regola con i pagamenti di canoni e consumi. Prima di presentare la domanda, il settore Politiche per il benessere della persona invita pertanto i richiedenti a voler sanare la propria eventuale posizione debitoria.

Il presente messaggio, corredato dei relativi allegati, contiene informazioni confidenziali e riservate, tutelate legalmente dal Regolamento UE n.679/2016 e da leggi civili e penali in materia, ed è destinato esclusivamente al destinatario sopra indicato, il quale è l’unico autorizzato ad usarlo, copiarlo e, sotto la propria responsabilità, diffonderlo. Chiunque ricevesse questo messaggio per errore o comunque lo leggesse senza esserne legittimato è pregato di rinviarlo immediatamente al mittente, distruggendone l’originale, ed è avvertito che trattenerlo, copiarlo, divulgarlo, distribuirlo a persone non autorizzate costituisce condotta punibile penalmente ai sensi degli artt.616 e 618 c.p.p. e che tutti i danni che dovessero derivare, al mittente o a terzi, a causa di tale illecita condotta saranno oggetto di tutela risarcitoria ex art.2043 c.c. dinanzi alla competente autorità giudiziaria.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24