PROMOZIONE A. DAVANTI PONTEVOMANO E V. TERAMO CORRONO, LUCO A -2 DAL TERZO POSTO, CELANO E PUCETTA BRUTTI KO INTERNI


I tifosi del Luco Calcio

Quattordicesima giornata di Promozione che regala al Pontevomano una prima piccola fuga del campionato alla capolista grazie alla vittoria per 2 a 0 sul Tossicia grazie a due gol per tempo con Gentile e Palandrani. Scontro testa/coda che ha visto i biancorossi di Villa Vomano vincere con tranquillità. Pontevomano a 31 punti a + 2 dalla Virtus Teramo che vince contro il Mosciano e insegue in classifica a 29 punti. Al 14’ passa in vantaggio la Virtus con un gol di Maranella, ma il Mosciano giunge al pari grazie alla rete messa a segno al 21’ da Bontà, ma i teramani riescono comunque a conquistare i tre punti in palio grazie ad altre due reti nel secondo tempo messe a segno con Pigliacelli su rigore e D’Egidio. Virtus Teramo che supera il Fontanelle e sale a 29 a – 2 dal Pontevomano, mentre il Mosciano resta  a 18 punti e scivola in decima posizione.

Il Fontanelle pareggia 2 a 2 a Morro D’Oro con i padroni di casa che danno segnali di risveglio. I padroni di casa si fanno raggiungere due volte. A Morelli replica Bellachioma per il Fontanelle, mentre nel secondo tempo al nuovo vantaggio del Morro firmato da Di Gennaro segna il gol del definitivo pareggio con Kamxhiu. Il Fontanelle sale a 28, mentre il Morro D’Oro sale a 16.

Ottima vittoria per il Luco Calcio che sbanca il campo di Sant’Omero. Dopo un primo tempo conclusosi sullo 0 a 0, il Luco parte fortissimo nella ripresa e con Di Virgilio e Margagliotti segna due gol nei primi cinque minuti. A nulla è valso il rigore di De Rosa al 20’ della ripresa.

Il San Gregorio è quinto grazie al 2 a 0 segnato rifilato al Notaresco con due reti di Fasciocco, anche se sull’azione del primo gol c’è la collaborazione di Corbo. I nerazzurri salgono a 25 in quinta posizione a +3 dalle inseguitrici.

Il Pucetta incassa la seconda sconfitta consecutiva, ma se con il Fontanelle aveva qualcosa da recriminare, questa volta non c’è nulla da dire: un 5 a 1 della Nuova Santegidiese che vince con merito contro i gialloblù di mister Gianluca Giordani. Attraverso i social il mister ha dichiarato che c’è stato un approccio molle alla gara e che è necessario un bagno di umiltà e che bisogna rimboccarsi le maniche. Tornando alla gara i giallorossi si portano sul doppio in vantaggio grazie a due reti nel giro di due minuti intorno alla mezz’ora del primo tempo con Coccia e Pietrucci, Zazzara accorcia le distanze dopo 5’ minuti, ma la mazzatta arriva con il rigore realizzato da Pesce al 39’. Gol che taglia le gambe e che consente agli ospiti di chiudere la prima frazione sul 4 a 1 con Coccia al 46’. Sturba segna il definitivo 5 a 1 in contropiede. Pucetta resta a 22 mentre la Nuova Santegidiese sale a 16.

Anche il Celano perde male e in casa contro il Piano della Lente. Nella prima frazione gli ospiti approfittano di un Celano non sceso in campo e dell’espulsione di Villa. In 18’ gli ospiti segnano tre gol con Canzanese, autore di una doppietta, e Gialluca. Curri al 30’ du rigore e Di Genova al 40’ portano il risultato sul 2 a 3, ma nella ripresa Di Pancrazio e Aureli fissano il risultato sul 3 a 4 finale. Celano resta fermo a 21, mentre gli ospiti salgono a 16.

Infine Cologna e Rosetana, le due squadre costiere, vincono rispettivamente contro Mutignano e Alba Montaurei con l’identico risultato di 4 a 0. La doppietta di Di Eleuterio, Bonaduce e Piccioni le firme per il Cologna, mentre per la Rosetana il marcatore unico è Petre autore di tutte le reti. Il Cologna sale così a 21, mentre la Rosetana a 20.

Vincenzo Chiarizia

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24