Promozione, gir. A. Celano, non c’è due senza tre. Luco per il riscatto. San Benedetto, ora o mai più


Nella ventiquattresima giornata di campionato le marsicane sono chiamate ad una prova di forza. Iniziamo dal Celano. La formazione di Michele Scatena viene da due vittorie consecutive: una in casa contro il San Gregorio per 6 a 0 e la seconda a Sant’Egidio alla Vibrata contro la squadra locale. Entrambe le vittorie sono state difficili per vari motivi perché il San Gregorio era reduce dal successo sul Real Giulianova, mentre la trasferta sul campo della Nuova Santegidiese è una trasferta sempre difficile visto il blasone della formazione. Ora lo scoglio si chiama Mosciano e, come sappiamo, non c’è peggior avversario di chi lotta per salvarsi. Ecco perché dal punto di vista mentale ci vorrà un approccio grandioso come solitamente mister Scatena ha abituato tutti gli sportivi marsicani. I tre punti sarebbero fondamentali per consolidare la terza posizione e, soprattutto, per cercare aumentare il distacco dalla quarta in classifica.

Il Luco se dovesse perdere farebbe ovviamente il gioco del Celano, ma dopo il ko di Giulianova per 3 a 0 nell’ambiente biancoazzurro è cominciato a serpeggiare un po’ di malumore per l’approccio avuto nella partita contro la capolista. Domani la squadra sarà chiamata al riscatto e a vincere tra le mura amiche contro il Mutignano, squadra che si trova in ottava posizione e che però nelle ultime tre partite ha collezionato zero punti. Vincere potrebbe aumentare le possibilità playoff per la squadra di mister Giannini che, è doveroso ricordare, ha due partite in meno rispetto alla squadra di mister Scatena.

Presentazione della ventiquattresima giornata. Foto di Manuel Cuomo
Presentazione della ventiquattresima giornata. Foto di Manuel Cuomo

Abbiamo sentito dalle parole del presidente Beniamino Cerasani come il San Benedetto dei Marsi stia pagando l’inesperienza in questa annata di Promozione (clicca qui per ascoltare il patron giallorosso). E’ altrettanto vero però che i lupi giallorossi in questo campionato hanno dato più di una volta dimostrazione di grinta, tenacia e voglia di inseguire il risultato fino all’ultimo; prova ne è stata proprio la vittoria di un girone fa a San Gregorio contro la formazione aquilana. La partita fu vinta grazie ad una partita epica e grazie al piede di Carlo Liberati che regalò i tre punti alla sua squadra. Ecco dunque che la formazione di mister Berardino Di Genova ha l’occasione di battere il San Gregorio, questa volta al Manfredo Profeta, per allontanare Mosciano e Pontavomano, agguantare proprio i nerazzurri di Roberto De Angelis e ritrovare la serenità e l’entusiasmo per affrontare il resto del campionato.

Infine il Balsorano che domenica scorsa ha ottenuto il secondo punto stagionale in trasferta contro il Controguerra. Ad occupare l’ultima postazione è sempre la formazione di mister Tonino Retico, ma vedremo se il punto dell’ultima giornata possa aver smosso qualcosa nella squadra, per cercare almeno di non finire in ultima posizione, visto che ormai la retrocessione sembra essere cosa certa. Infatti in questo momento, stando così la classifica, il Balsorano è a nove punti dalla disputa dei playout.

Leggi la notizia anche su MarsicaSportiva.it

Vincenzo Chiarizia

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24