Quanto vale la Smart Home in Italia (e come averne una)


Sentiamo spesso parlare di nuove tecnologie, e delle possibili applicazioni nella nostra vita quotidiana. Ogni aspetto e ogni routine può infatti godere di nuove introduzioni hi-tech, il cui scopo è facilitare qualsiasi operazione. Si tratta di una regola valida anche e soprattutto nelle nostre case, con la domotica che sta diventando sempre più spesso la protagonista indiscussa delle quattro mura domestiche. Ci si trova di fronte ad un trend tecnologico che cresce di pari passo con le aspettative e le richieste del pubblico, sempre più interessato alla smart home. Ecco perché conviene capire quanto valgono le case intelligenti in Italia, e come averne una.

La smart home in Italia: i dati e i dispositivi preferiti

Negli ultimi anni la domotica ha conosciuto un trend di crescita vertiginoso, con una vera e propria scalata al successo, anche in Italia. Se si analizzano i dati proposti dall’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano, ecco cosa emerge: nella Penisola il settore delle smart home vale ad oggi circa 530 milioni di euro, con un incremento del +40%, e con un ritmo che mette lo Stivale al pari di paesi avanzati come la Germania e la Francia. Certo, il giro d’affari complessivo non raggiunge ancora quei livelli, ma la strada intrapresa è quella giusta. L’Italia riesce così a conquistare la prima posizione globale, in una scena attualmente dominata dagli USA.

È chiaro che, poi, ci sono certi device che piacciono più di altri, e qui occorre capire quali sono le opzioni preferite dagli italiani. Al primo posto si trovano i dispositivi IoT (Internet of Things) legati alla sicurezza, come gli antifurto smart, con una spesa complessiva superiore ai 150 milioni di euro, e con una crescita del 15%. Bene anche il settore degli home speaker e degli elettrodomestici smart, rispettivamente con una spesa di 95 e di 85 milioni di euro.

Come avere una smart home

Per prima cosa è necessario avere una connessione stabile e di qualità: per quanto riguarda Internet a casa, dunque è meglio consultare i siti degli operatori di settore e scegliere la tariffa migliore per la propria abitazione. In secondo luogo, è importante badare agli aspetti fondamentali per il comfort domestico, come la già citata sicurezza. Oltre agli antifurto intelligenti, è possibile procedere all’installazione di un sistema di videosorveglianza smart, che include sia le videocamere da interno, sia quelle da esterno, connettendo le seconde ad un DVR. Altro aspetto importante: il sistema di illuminazione, che possiamo automatizzare grazie ai sensori di movimento, per risparmiare energia. Poi è possibile comprare delle prese smart, che costano poche decine di euro, per staccare e attivare la corrente a distanza di qualsiasi dispositivo collegato ad esse. Infine, è opportuno comprare l’immancabile home speaker intelligente.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24