RAGAZZO VENTENNE MUORE MENTRE STAVA CAMMINANDO SULLA TANGENZIALE: UNA SFIDA DI CORAGGIO TERMINATA IN TRAGEDIA


Potrebbe essere stata una terribile prova di coraggio, una sfida tremenda finita in tragedia: è questa l’ipotesi su cui indaga il pm di Milano Francesco De Tommasi, che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Così un ragazzo di appena 20 anni è morto dopo essere stato investito sulla tangenziale Est di Milano mentre stava camminando a piedi sulla carreggiata. E’ morto così I.B. di appena 20 anni, origini algerine ma da lunghissimo tempo in Italia. A dare l’allarme, verso le 3 e mezza di notte, era stato un automobilista che ha assistito all’investimento avvenuto nel tratto tra le uscite Camm e Forlanini. Ad aver spinto il ventenne a camminare in tangenziale, dove le auto sfrecciano ad alta velocità quando il traffico lo permette, potrebbe essere stata una “sfida di coraggio”. Così emerge dalle prime indagini condotte dal pm di Milano. Alcuni testimoni, inoltre, hanno raccontato di aver visto il giovane in compagnia di altri ragazzi.

Commenti Facebook

About Massimo Mazzetti