Razzi shock! Agli studenti: “La Corea dittatura sanguinaria? Però funziona”


Il senatore di Forza Italia, Antonio Razzi, colpisce ancora. Pochi giorni fa, nel corso di un incontro sul rischio di un nuovo conflitto mondiale all’Università della Calabria, ha parlato davanti agli studenti difendendo il giovane dittatore nord coreano di Pyongyang, che ha personalmente incontrato nell’aprile scorso durante il suo ennesimo viaggio in Nord Corea, quando si è addirittura proposto come mediatore di pace tra il paese asiatico e gli Usa al grido di “Sono Razzi e vado a fermare i Razzi”.

<<Kim Jong un ditattore sanguinario? Non è vero niente>> risponde il Senatore al giornalista de ilfattoquotidiano che lo intercetta all’esterno dell’università. <<Non è il Paese più democratico, la Corea, ma è un Paese pulito e ordinato, come la Svizzera. Non ha un disoccupato, tutti lavorano e sorridono. Torture? Io sono come San Tommaso, non credo se non vedo. In Corea già da ragazzi gli insegnano chi è il capo e chi non è il capo… non è giusto, ma almeno conoscono la storia del proprio Paese>>.

Agli studenti dell’università, Razzi ha detto: <<Sono stato l’unico occidentale a stringere la mano al dittatore coreano e dirgli “complimenti per quello che sta facendo”. Lì ho visto una bellissima parata militare… siccome io ho una mentalità svizzera, sono preciso in queste cose, mi sono messo a vedere se sbagliavano qualche movimento delle gambe (nella marcia ndr), tutto preciso, donne, ragazze, studenti…>>

<<Guerre dalla parte della Corea del Nord non ce ne saranno – ha proseguito Razzi, che poi, stimolato da alcuni interventi, ha detto: – Io non difendo nessuna dittatura, perché non c’è libertà. In Corea c’è la dittatura, però funziona. Io quando vedo la gente che sorride, che va ai ristoranti e fa il karaoke, canta balla e si diverte… dico sì, sarà dittatura ma le persone sono contente. Nessuno lì è venuto a dirmi che ha dei problemi>>.

<<A chi mi accusa di difendere un assassino? Io cerco di riappacificare, non è che difendo qualcuno. Un assassino non si difende, ma siccome non è lui personalmente ad uccidere (il dittatore della Corea ndr).. l’avranno fatto dei sicari ma non lui>>.

 

Redazione ilfaro24.it

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24