Regalare diamanti al battesimo: perché farlo


Il battesimo rappresenta senza dubbio un momento molto importante nella vita di un bambino poiché è il primo sacramento che riceve dopo la nascita. Generalmente per celebrare questo lieto evento si è soliti fare un dono al piccolo e ai propri genitori. In questa occasione non c’è regalo più gradito e indovinato dei diamanti. Essi costituiscono le pietre preziose per eccellenza e hanno anche un significato molto particolare. I diamanti infatti simboleggiano la presenza della persona che fa il regalo in tutte le fasi della vita del bambino. Perciò quando il piccolo crescerà saprà che quella persona, anche se non fisicamente presente, ha creato un legame che non si potrà mai spezzare. È bene ricordare inoltre che il termine diamante deriva dalla parola greca adamas e significa invincibile. Secondo gli indiani inoltre tale termine veniva interpretato come frammento d’eternità e pertanto oggi sono molteplici i significati che vengono attribuiti a questa preziosa pietra.

Perché regalare un diamante a un battesimo

Regalare diamanti al battesimo rappresenta sicuramente un atto d’amore e in genere viene fatto dalle persone molto vicine al bambino. Gli zii ad esempio possono regalare diamanti per sottolineare che saranno come una seconda famiglia per il neonato, i nonni invece possono esprimere il loro affetto anche quando non saranno più fisicamente accanto al piccolo. Anche gli amici di famiglia possono regalare dei diamanti: in questo caso essi si impegnano a mantenere vivo il rapporto con il piccolo al di là del rapporto con i genitori.

Scegliere il diamante giusto per il battesimo

Chi non è molto esperto del settore potrebbe trovare non poche difficoltà a scegliere il diamante perfetto per il battesimo. Oggigiorno infatti esistono diverse tipologie di diamante e differenti modi in cui si può presentare. Di solito per un battesimo i diamanti vengono regalati in blister oppure sfusi insieme ad un certificato che ne conferma l’autenticità, la provenienza e le principali caratteristiche. Per ciò che concerne i prezzi è opportuno tenere in considerazione alcuni fattori come la dimensione, la purezza, il colore e il taglio. Per quanto riguarda la dimensione è chiaro che più pesante e grande sarà il diamante e maggiore sarà il suo prezzo. La purezza invece si esprime in carati e anche in tale caso maggiore è questo valore e più sarà alto il costo. Il colore invece di solito non si nota molto quando si deve acquistare un diamante anche se ognuna di queste pietre non è mai perfetta ma presenta delle imperfezioni che possono essere più o meno evidenti. Infine bisogna anche badare al taglio di un diamante: gli elementi di cui tenere conto in questo caso sono la simmetria delle faccette, l’altezza del taglio e la spigolatura dell’apice.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24