RESTA IN CARCERE L’UOMO CHE HA AGGREDITO LA SUA EX AD AVEZZANO , L’AVVOCATO GIANLUCA PRESUTTI: VOLEVA VEDERE LA FIGLIA, NON AVREBBE FATTO MALE A NESSUNO


Resta in carcere Alessio Tavaglione, il 35enne che l’altra mattina armato di una roncola ha tentato di aggredire la sua ex. Il GIP Dott.ssa Maria Proia, ieri mattina ha convalidato l’arresto e disposto la permanenza in carcere per l’uomo. Tavaglione, difeso dall’avvocato Gianluca Presutti, (Presidente delle Camere Penali), ha detto al giudice di aver compiuto quel gesto perché voleva vedere la figlia, ma che non avrebbe fatto del male a nessuno. “Il mio assistito, ha spiegato l’avvocato Presutti, nutre un affetto profondo per sua figlia  tant’è che la sua prima preoccupazione , quando l’ho incontrato in Carcere è stata proprio per lei.

Naturalmente nel corso del processo verificheremo con precisione la condotta del Tavaglione che comunque non credo possa essere qualificata in termini di tentato omicidio. Del resto si consideri  che il Tavaglione prima di irrompere nell’abitazione nella quale si trovava la sua ex compagna mi aveva avvertito telefonicamente del suo proposito chiedendomi di fare intervenire qualcuno, condotta questa certamente incompatibile con una volontà omicida. Sono stato qui di proprio io ad avvertire il Commissariato di Avezzano che è prontamente intervenuto.

Ciò che più conta per il momento è che lo stesso abbia preso coscienza della sua condizione e della necessità di intraprendere un percorso terapeutico riabilitativo che gli consenta di superare lo Stato di dipendenza da alcol e sostanze stupefacenti dal quale è affetto e che costituisce certamente la causa scatenante del suo comportamento”.

  Tavaglione quindi potrebbe presto entrare in una comunità di recupero.

Da sottolineare che il Tavaglione nel corso del raid ha avuto anche una colluttazione con il compagno della madre. Solo il pronto intervento di una pattuglia della polizia ha evitato il peggio.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24