Roberto Signoretto, ct della nazionale FISDIR calcio a 5: “I ragazzi vivono lo sport in maniera pura”


Roberto Signoretto, ct della nazionale italiana di calcio a 5 FISDIR (foto presa dalla pagina Facebook ufficiale della Federazione FISDIR)

Vi abbiamo già raccontato del bellissimo successo avuto dai ragazzi con sindrome di down della nazionale calcio a 5 della FISDIR (clicca qui per approfondire). Una vittoria che merita di essere raccontata e di capire come è nata. Abbiamo dunque raggiunto Roberto Signoretto, ct della nazionale calcio a 5 per capire la situazione a livello nazionale e abruzzese visto che 3 campioni del mondo della nazionale italiana, Francesco Leocata, Simone Di Giovanni e Matteo Simoni, sono abruzzesi.

Con l’allenatore della nazionale abbiamo sottolineato l’importanza che ha lo sport per i ragazzi con sindrome di down e degli ampi margini di miglioramento che questi ragazzi possono avere con l’applicazione e l’allenamento, grazie alla metodicità che contraddistingue il loro modo di approcciarsi ad una nuova disciplina. “Loro vivono lo sport in maniera pura” dice il mister, spiegando che per loro la gioia di aver vinto il mondiale è immensa, ma che subito dopo vorrebbero solo riprendere a giocare a calcio. Di questo e di tanto altro abbiamo parlato con il ct Signoretto. Per ascoltare le sue parole basta cliccare sul link in basso.

ROBERTO SIGNORETTO

Vincenzo Chiarizia

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24