RULLINO I TAMBURI! SONO TORNATI GLI SBANDIERATORI DI CERCHIO


TORNANO AD ANIMARE LE VIE DEL PAESE GLI STORICI MUSICI E SBANDIERATORI DI CERCHIO

L’eleganza di un’arte che affonda le radici nel passato e che proprio nelle evoluzioni degli sbandieratori e nel rullo dei tamburi riscopre l’identità e le tradizioni storico-culturali di una popolazione

CERCHIO – Dopo quasi quattro anni di assenza, grazie al giovane direttivo della nuova Pro Loco, tornano gli squilli di chiarine, i rulli di tamburi e le raffinate evoluzioni del Gruppo Storico Sbandieratori e Musici di Cerchio.

Musica, giochi di bandiere, coreografie artistiche, forza ed eleganza di un’arte che ci ricollega sapientemente ai fasti del Medioevo e del Rinascimento e che ci lascia immaginare un passato glorioso.

Un tempo ambasciatori delle città nel mondo, gli sbandieratori  rappresentano le tradizioni, la cultura di un luogo che proprio nella bandiera e nel suo stemma riscopre le sue più lontane radici. Nati nel XIV secolo come segnalatori nel periodo di guerra, gli sbandieratori furono utili nelle comunicazioni tra i reparti proprio grazie a lanci e sventolii che fungevano da messaggi in codice.

I colori della bandiera, oggi come allora, erano sempre sgargianti per poter essere identificati e riconosciuti dalle proprie truppe. Colori che ci raccontano di Storia e folklore, ma anche di appartenenza e identità culturale.

Alcuni dei figuranti del Corteo

A soli pochi mesi dalla sua istituzione e in occasione della rievocazione storica della consegna della Bulla Indulgentarium, la  nuova Pro Loco di Cerchio sembra avere tutte le carte in regola per guidare il borgo marsicano nella promozione e nella valorizzazione turistica. 

Ieri, la tradizionale sfilata di figuranti in abiti d’epoca che, insieme ai musici e agli sbandieratori, vestiti con i costumi realizzati con straordinaria dovizia e manualità dalla creatività di Patrizia Polla, hanno dato vita ad un indimenticabile corteo rievocativo per la gioia degli abitanti della cittadina e dei comuni circostanti. Un successo inaspettato che sarà presto bissato dalle numerose attività in calendario.

Prossimo appuntamento, infatti, è previsto per il 29 agosto con la Sagra della Patata, evento enogastronomico organizzato sempre dalla Pro Loco di Cerchio, per sottolineare l’importanza di un prodotto agricolo semplice ma al tempo stesso vitale per la sopravvivenza delle popolazioni locali del passato.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24