“SALVIAMO CELANO”, L’OPPOSIZIONE PRESENTA IL SUO MASTERPLAN

 

CELANO. L’opposizione incontra i cittadini e costituisce un movimento per il rilancio della città. E’ nato “Salviamo Celano”, movimento promosso dai consiglieri Evelina Torrelli, Antonio Del Corvo, Rita Contestabile, Cesidio Piperni, Marianna Cantelmi insieme ad altri esponenti del mondo della politica. L’obiettivo è quello di ripensare la città, anche attraverso un MasterPlan alternativo a quello presentato dall’Amministrazione che, dice la Torrelli, “è frutto di decisioni unilaterali senza tener conto di cosa vuole effettivamente la città” mentre quello dell’opposizione viene fuori da incontri continui con i cittadini ed i quartieri.

“Investire 10 milioni nel centro storico (rispetto ai 35 programmati da Santilli) e ripartire i rimanenti 25 su altre zone della città, realizzando ad esempio un parco verde ed un parco giochi, di cui oggi Celano è priva, nella zona di Madonna delle Grazie, dove sorgono le scuole. Oppure bonificare i corsi d’acqua rio Pago e rio Foce e creare piste ciclabili lungo i bordi. Una proposta riguarda l’area dove sorge l’edificio don Minozzi, al posto del quale si potrebbe realizzare una piazza con un bel vedere”.

Critico è l’ex presidente della Provincia, Antonio Del Corvo, il quale ha parlato di «un’amministrazione che va avanti per spot e propaganda, tanto che in diverse occasioni, come ad esempio la scuola media di via Fontanelle, ha cambiato idea più volte».

Su Piazza IV Novembre, l’idea è quella di ristrutturarla senza stravolgerne la struttura attuale.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24