SARA MARCOZZI AD AVEZZANO PER PRESENTARE IL PROGRAMMA AGRICOLTURA DEL M5S, CON LEI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO ALESSANDRA PESCE


Proseguono gli appuntamenti del Movimento 5 Stelle per la presentazione del programma di del governo in vista delle elezioni regionali del prossimo 10 febbraio. Questa mattina ad Avezzano, alla presenza del Sottosegretario di Stato per il Ministero delle Attività Produttive e Agricole, Alessandra Pesce, il candidato presidente di Regione Abruzzo M5S Sara Marcozzi, in conferenza stampa ha illustrato nel dettaglio il programma Agricoltura.

“Per comprendere l’importanza e la delicatezza di questo tema” ha affermato Sara Marcozzi “basta ricordare che nella nostra regione ci sono oltre 26mila aziende nei settori agricoli, della selvicoltura e della pesca. Parliamo quindi della vita di un numero elevatissimo di lavoratori e delle loro famiglie”.

“Ecco perché il nostro programma di governo è costituito da azioni che incidono in maniera significativa sul settore. Azioni concrete e realizzabili che vanno al di là dei programmi elettorali fatti di buone intenzioni, che poi però rimangono, come la storia dei governi precedenti ci ha insegnato, delle carte buttate in un cassetto. Dopo anni di ascolto del territorio conosciamo quali sono i problemi degli abruzzesi e portiamo sul tavolo delle soluzioni concrete per risolverli”.

“Quello dell’Agricoltura – prosegue Marcozzi – è un settore che a parole era stato messo in cima alle priorità del governo regionale del Partito Democratico, ma nei fatti le cose sono andate peggiorando. A dirlo sono i numeri. Nel 2017 l’occupazione in agricoltura ha avuto una flessione dell’1,4%, con un saldo commerciale agricolo in negativo. Alla base di questi dati sconfortanti c’è la pessima gestione del Programma di Sviluppo Rurale, sul quale si dovrà intervenire il prima possibile per evitare il rischio di un disimpegno dei fondi europei”.

“Valuteremo quindi le attuali capacità del Dipartimento Agricoltura, intervenendo per colmare le posizioni organizzative vacanti e potenziando la struttura con personale qualificato. Analizzeremo le schede di misura per individuare quelle da modificare al fine per semplificare e velocizzare le procedure e la documentazione richiesta, riducendo così i tempi e prevedendo una maggiore assistenza in merito. Realizzeremo un sistema integrato per la gestione informatizzata delle procedure di attuazione, sorveglianza e valutazione della programmazione di sviluppo rurale regionale”.

“Il nostro programma di governo punta poi sul confronto con costante con i lavoratori e sul dialogo per trovare le soluzioni per il bene degli abruzzesi. Faremo costante ricorso al ‘Tavolo verde’ che rappresenterà un momento di approfondimento ed esame delle problematiche del settore agricolo e agroindustriale. A questo si aggiunge – conclude Marcozzi – la volontà di valorizzare le realtà abruzzesi, puntando sui marchi di qualità, sul Marchio Abruzzo e aiutando i piccoli produttori che hanno bisogno di una politica attenta per competere sul mercato con le grandi marche. Per valorizzare i prodotti della nostra terra e renderli identificabili, vogliamo creare la Birra d’Abruzzo, un marchio che avrà lo scopo di sviluppare la filiera della produzione della birra artigianale”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24