SCUOLE, LA SICUREZZA SISMICA A CAPISTRELLO NON È PIÙ UN MIRAGGIO


Oltre 1 milione e 300 mila euro di fondi comunali per l’adeguamento delle strutture scolastiche, fiore all’occhiello della comunità. Con l’inaugurazione, questa mattina, della scuola materna Santa Barbara, alla presenza di insegnanti, genitori e tanti piccini pronti per il primo giorno di scuola, l’Amministrazione Ciciotti raggiunge il primato di aver finalmente risolto l’annoso problema della sicurezza negli istituti scolastici, fino a qualche tempo fa considerata solo un miraggio.

Rinforzo strutturale dei pilastri con incamiciatura in acciaio, montaggio di dissipatori che in caso di sisma assorbono l’energia, fibre di carbonio per il rinforzo delle travi, ripristino della funzionalità degli impianti esistenti e soprattutto un tetto più leggero realizzato in legno lamellare e onduline in sostituzione della struttura in cemento armato che è stata demolita: questi gli interventi che hanno fatto della Santa Barbara una due scuole più sicure in Abruzzo. L’edificio, adeguato ai nuovi standard dell’edilizia scolastica, è ora anche più bello e confortevole.

Un altro traguardo raggiunto, dopo l’inaugurazione della Sabin, per l’Amministrazione cittadina che, però, è già pronta per due nuovi obiettivi. Il sindaco, Francesco Ciciotti, durante la cerimonia inaugurale, ha, infatti, annunciato la riqualificazione della scuola materna Firenze e la ripresa dei lavori alla palestra della scuola media Sabin, entrambi finanziati dalle casse del Comune per un importo non inferiore a 600 mila euro.

“Abbiamo preso un impegno l’anno scorso – hanno detto il primo cittadino e gli assessori Geltrude Scatena e Moreno Persia – e lo abbiamo rispettato e onorato nei tempi. Lo sforzo per realizzare tutto questo è stato immenso, sia in termini economici che organizzativi. Oggi però abbiamo scuole sicure, adeguate sismicamente e a misura di studente: questa è la nostra più grande soddisfazione”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24