Seconda Categoria B, Ovidiana-Capestrano 2-1: per i biancorossi rimonta e vittoria al 95’


SULMONA – Le vittorie sofferte, si dice, sono le più belle anche se Pietro Cardilli avrebbe evitato volentieri qualche patema di troppo ma alla fine si gusta i tre punti conquistati grazie al gol partita al 95’ di Grandis. Padroni di casa privi di diversi titolari con Cardilli costretto a cambiare uomini e ruoli. Questa condizione penalizza troppo l’Ovidiana che fa fatica ad entrare in partita. Si vede subito il Capestrano con un tiro in area di Benneth sull’esterno della rete ed al 3’ con Keità che, a tu per tu con Imperatore, si divora il gol del possibile vantaggio mandando in out. All’8’ ancora Capestrano con una conclusione di Ganga e subito dopo si vede per la prima volta l’Ovidiana con Baccari che al 18’ non riesce a correggere in rete una palla fatta pervenire in area da Pagliaroli. Un minuto dopo sempre Baccari reclama una caduta in area. Al 25’ si rivede il Capestrano con Keità che in area non riesce a superare Imperatore. Da qui in avanti sono gli ospiti a fare la partita. Alla mezz’ora Ciccozzi verticalizza per Benneth, sulla respinta del portiere spedisce in rete Keità ma l’azione era stata fermata per l’off side. Il gol è nell’aria e, subito dopo, uno spunto sempre di Ciccozzi mette nelle condizioni Rossi di concludere positivamente per il vantaggio del Capestrano che sul finire avrebbe la possibilità di raddoppiare ma Benneth cicca incredibilmente con un tiro da Mai dire Gol che finisce fuorimisura. Il primo tempo si chiude con alcune proteste quando Pagliaroli termina a terra in area. Ad inizio ripresa al posto di Napoleoni entra Simone Grandis che realizzerà il gol partita. Si vede subito Grandis con un tiro al 10’. Il Capestrano ci prova con Benneth che si prima si vede respingere il tiro due volte e poi trova l’opposizione di Imperatore. L’Ovidiana poi pareggia su rigore. Baccari, inseguito da Ghelli e Omoregie, viene fermato fallosamente con Davide Di Cosimo di Avezzano che assegna il rigore sotto le proteste degli ospiti perché, a loro dire, il fallo sarebbe avvenuto fuori area ma sembra aver ragione l’arbitro. Dal dischetto batte lo stesso Baccari che pareggia. Quando meno te lo aspetti, l’Ovidiana vince la partita agli ultimi secondi. Punizione al ’95 con la battuta di Grandis, il pallone in area non viene colpito da nessuno e Sciomenta non riesce a pararlo per un gol incredibile che regala il successo ai sulmonesi per 2-1. Tanta l’amarezza del Capestrano ma il calcio a volte è così.

OVIDIANA: Imperatore, Gasbarro, La Vella, Lucci, Napoleoni (1’ st Grandis), Dell Valle (18’ st Calabrese), D’Amato (32’ st D’Alessandro), Baccari, Romanelli, Alosi, Pagliaroli. A disposizione Scelli, Pulsone. Allenatore Pietro Cardilli.

CAPESTRANO: Sciomenta, Calisse (35’ st Arduini), Ghelli, Colantonio, Ganga (39’ st Abruzzo), Bernabeo, Benneth (13’ st Omoregie), Di Flauro, Keità (20’ st Ferretti A.), Rossi, Ciccozzi. A disposizione Ferretti D., Battistella, Santoro. Allenatore Spartaco Pierannunzio (assente perché febbricitante).

Arbitro: Davide Di Cosimo (Avezzano).

Marcatori: 29’ pt Rossi (C), 22’ st Baccari (O) su rig., 50’ st Grandis (O).

Domenico Verlingieri

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24