SI FA INOCULARE 10 DOSI DI VACCINO ANTI COVID- 19 ASSUMENDO, DIETRO COMPENSO, L’IDENTITA’ DI ALTRE PERSONE


Un cittadino neozelandese si è fatto inoculare 10 dosi del vaccino contro il Covid-19 in un giorno assumendo dietro compenso l’identità di altre persone che volevano evitare le restrizioni per i non vaccinati senza sottoporsi all’immunizzazione. Lo riferisce la testata neozelandese ‘Stuff’.I centri vaccinali neozelandesi non chiedono i documenti a chi si presenta per ricevere il farmaco e si limitano a domandare un’autodichiarazione, il che rende possibile il raggiro. Il ministero della Salute ha aperto un’inchiesta sulla vicenda, assicurando di prendere il caso “estremamente sul serio”, e non ha rivelato l’identità del sospetto nè la sua residenza.La portavoce del ministero, Astrid Koornneef, si è detta “molto preoccupata” e ha avvertito che “assumere l’identità di un’altra persona e ricevere un trattamento medico è pericoloso”. “Ciò mette a rischio la persona che riceve un vaccino sotto un’identità fasulla e la persona i cui dati sanitari mostreranno che è stata immunizzata quando non lo è”, ha aggiunto Kornneef, che ha invitato il presunto truffatore a farsi visitare da un medico il prima possibile.Non è infatti noto quali siano gli effetti di dosi multiple del vaccino assunte contemporaneamente. Salvo i rarissimi casi in cui ciò è avvenuto per errore, non sono disponibili dati sul fenomeno. Helen Petousis-Harris, vaccinologa dell’università di Auckland, ha spiegato a Stuff che molto probabilmente l’uomo si sentirà male per uno o due giorni a causa della risposta immunitaria alle dieci dosi e ha definito “incredibilmente egoista” il comportamento dell’uomo e dei suoi “clienti”.

Commenti Facebook

About Massimo Mazzetti