SICUREZZA A CELANO. I SALVINIANI ANDREA ROSA E FLAVIO COTTURONE CHIEDONO MAGGIORI CONTROLLI 


CELANO. Istituire tenenza dell’arma dei carabinieri a Celano con la creazione di una maxi-caserma per implementare i controlli e tenere alto il livello di sicurezza sul territorio anche per il contrasto allo spaccio di droga, fenomeno dilagante, soprattutto nelle borgate isolate.

La proposta arriva da salviniani Andrea Rosa e Flavio Cotturone, che intervengono al’indomani dell’accoltellamento ad opera di un magrebino nei confronti di un celanese. “Inoltre invitano l’amministrazione comunale attraverso la Polizia Locale ad intensificare le verifiche sulla situazione degli alloggi agli immigrati, al fine di poter censire la popolazione straniera e cosi attenzionare gli spostamenti dei soggetti già noti alle forze dell’ordine ed attivare nei casi previsti l’espulsione”.

IL gruppo Noi con Salvini di Celano da tempo prende posizione sui vari  episodi di cronaca che si sono registrati in città. Rosa e Cotturone, hanno più volte posto in evidenza come il territorio abbia bisogno di una maggiore presenza e più incisiva presenza delle forse dell’ordine. In  particolare quella dei carabinieri, Celano ha infatti una stazione dell’arma fortemente sotto organico per una cittadina che conta quasi 12 mila abitanti.

In più occasioni, dal partito che fa capo a Matteo Salvini, hanno invitato le istituzioni ad adoperarsi affinché in città arrivi quantomeno una tenenza, che possa, non solo essere utile per la città, ma anche per l’intero territorio della marsica orientale.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24