Sindaco Pratola Peligna: “Potrebbe arrivare anche il terzo canadair francese”


Pratola Peligna. “Sono con il DOS che sta coordinando le operazioni. Il fuoco è contenuto verso la parte alta della montagna laddove non sembra esserci possibilità di passaggio del fuoco sull’altro versante grazie alla parte superiore della tagliafuoco. Tra pochi minuti inizieranno a lanciare sulla zona due Canadair con possibilità tra pochissimo dell’aggiunta del terzo Canadair francese.” E’ quanto ha appena scritto su Facebook la sindaca di Pratola Peligna, Antonella Di Nino, la quale prosegue: “Nel frattempo gli uomini dell’esercito si stanno predisponendo sulla linea tagliafuoco così da operare congiuntamente ai Canadair e fare una importante bonifica della zona. Su indicazione del DOS chiedo ai soli volontari esperti di arrivare sul posto (all’ingresso della tagliafuoco vicino Chiesetta di San Pietro) in ausilio all’esercito ed ai vigili del fuoco.”

La situazione nella Valle Peligna è grave. Proprio qualche ora fa la Di Nino aveva spiegato come i lavori “che dalla tagliafuoco avrebbero dovuto portare al punto del fuoco sono stati interrotti perché il buio non consentiva agli uomini di lavorare sui mezzi pesanti in sicurezza.”

La sindaca concludeva il post scrivendo “Ci abbiamo messo l’anima per salvare più parte possibile della nostra montagna ed in parte ci siamo riusciti ma l’attacco vile ed ignobile alle spalle ad ora così tarda ci ha impedito di fare di più. Ma non ci siamo arresi, mai.”

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24