SULMONA. 30ENNE DI MILANO DENUNCIATO A PIEDE LIBERO, L’UOMO NON POTEVA TORNARE A SULMONA DOVE INVECE È STATO SORPRESO DAI CARABINIERI


I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno denunciato un 30enne italiano, colpito da un provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Sulmona.

Nel corso di un servizio finalizzato al contrasto della diffusione della pandemia da COVID-19, nella serata di ieri, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri ha proceduto a controllare i clienti di un ristorante, al fine di verificare il possesso delle certificazioni verdi (cd. “green pass”).

Sebbene tutti gli avventori siano risultati titolari del citato documento necessario per accedere ai servizi di ristorazione e non siano emerse violazioni specifiche, dal controllo in banca dati è stato accertato che un cliente, un 30enne di Milano, era gravato da un provvedimento del divieto di ritorno nel Comune di Sulmona (AQ) per un anno, notificatogli lo scorso 18 gennaio.

L’uomo, pertanto, è stato denunciato in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria per l’inottemperanza alla citata misura di prevenzione.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24