TAGLIACOZZO, IL COMUNE ATTACCA LA ASL SUL PROBLEMA DELL’AMIANTO


La vicenda dell’asilo comunale di Tagliacozzo, trasferito nella nuova sede ritenuta rischiosa per la vicinanza della struttura ad un capannone con il tetto in amianto, si fa ancora più complessa.

Da un lato i genitori dei 100 bambini, preoccupati per la salute dei propri figli, dall’altro l’amministrazione comunale, dove lo scontro fra la giunta e le opposizioni si fa più acceso.

Molte le interrogazioni dirette al sindaco Maurizio Di Marco Testa al quale si chiede perché l’amministrazione abbia deciso di trasferire i bambini nel nuovo edificio scolastico nonostante alcuni elementi negativi, come la mancanza di agibilità e del piano di emergenza ed il rischio amianto.

Intanto il vicesindaco di Tagliacozzo, Angelino Poggiogalle, ha segnalato che da ben due mesi il Comune attende una risposta della Asl sulla questione, dopo il sopralluogo effettuato il 18 novembre agli ex capannoni incriminati, in cui vennero effettuate delle semplici fotografie.

Più volte, secondo Poggiogalle, l’amministrazione comunale avrebbe sollecitato esami più approfonditi, che tardano ancora ad arrivare.

 

Claudia D’Orefice

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24