Tecnologia e matematica, il mondo nascosto delle slot machine

A volte l’apparenza nasconde la vera sostanza delle cose. Sembra una massima di tipo filosofico, religioso e mistico, invece è un concetto che si può mettere in relazione a diversi temi e argomenti. Proviamo a pensare ai servizi e ai prodotti della nostra economia: quanto lavoro c’è dietro un piatto di pasta al ristorante? Quante persone lavorano per permettere la messa in onda di un telegiornale? Quanti sforzi e investimenti ci sono dietro la costruzione di una strada?

Proviamo a ragionare in questo modo anche per un prodotto più semplice: un gioco online, un videogioco o una slot machine. Concetti semplici, oggetti o piattaforme che sembrano essere nate in un click. E che invece nascondono un universo di competenze, di informazioni, di know how. Lo ha spiegato nel dettaglio il portale di Slotmachineaams.it che per rispondere alla domanda “come viene sviluppato un gioco”, parte da tre elementi fondamentali.

Il primo è la grafica, ovvero l’aspetto esteriore del gioco, la patina che catturerà per prima l’attenzione dell’utente. È un aspetto di grande importanza ed è stato protagonista di un immenso sviluppo negli ultimi anni, grazie alla messa in campo della grafica a 4K o Ultra HD. Il secondo componente è quello della trama del gioco, della vicenda, o per dirla all’inglese del Gameplay. Con questo termine ci si riferisce a tutto ciò che è intreccio narrativo, come le regole e il movimento dei protagonisti, gli obiettivi e i premi. Si tratta quindi di una componente fondamentale e per svilupparla servono creatori fantasiosi, esperti di storyelling, spesso artisti e scrittori. L’ultima componente, ma non per ordine di importanza, è quella del suono. Dialoghi, ritmi, sottofondi, effetti, sono praticamente il sale di gioco.

Una menzione particolare merita poi il procedimento di creazione di una slot machine. In questo caso potremmo parlare di una quarta componente: quella matematica. All’interno di ogni VLT, che sia online o terrestre, è presente infatti un RGN, acronimo che indica il Random Generator Number. Si tratta di un algoritmo pensato per creare le combinazioni di simboli, lettere, segni e numeri che compariranno sul display del giocatore. In questa maniera i cicli e le sessioni di gioco saranno completamente casuali, impossibili da prevedere o da immaginare, checché ne dicano fake news o leggende metropolitane.

Dietro un semplice gioco o dietro una semplice slot, insomma, c’è molto di più di quello che non sembra.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24