Tentato furto in casa di anziani, 4 arresti


Paganica. Tentano un furto a danni di persone anziane, ma vengono fermati e tratti in arresto. Un uomo e quattro donne sono stati fermati dai Carabinieri della Stazione di Paganica. Una italiana tra i delinquenti, mentre gli altri sono tutti di nazionalità croata. Una chiamata al 112 ha consentito ai militari di diramare la targa di una vettura sospetta alle pattuglie esterne: un uomo di Barisciano affermava di aver visto un’auto con quattro persone a bordo allontanarsi a forte velocità dopo essersi fermata vicino l’abitazione di anziane persone.

Una pattuglia della Stazione di Paganica ha intercettato e fermato l’auto a bordo della quale viaggiavano i predetti.

Tutti gli occupati sono quindi stati portati in caserma per ulteriori accertamenti. Intanto il Comandante della Stazione di Paganica aveva notizia che a casa di due anziani ottuagenari di Barisciano erano entrate delle persone che si davano alla fuga.

I sospetti sulle persone appena fermate cominciavano a tradursi in chiari indizi di colpevolezza circa il reato di tentato furto aggravato in concorso. Poco dopo un altro uomo si recava presso la stessa Stazione Carabinieri denunciando che, poco prima, delle donne si erano introdotte nella casa dei propri genitori, quasi centenari, ubicata nella frazione di Tussio del Comune di San Demetrio Ne’ Vestini.

Il provvidenziale intervento della madre del denunciante ha fatto si che le donne si dessero alla fuga proprio quando l’uomo stava entrando nella casa dei genitori. Questi, quindi, vedendo le donne darsi alla fuga con una Peugeot 307 aveva la prontezza di annotare il numero di targa che riferiva ai Carabinieri una volta giunto in caserma.

Gli indizi raccolti dagli uomini del Maresciallo Gentile divenivano chiari, precisi e concordanti in maniera univoca ad addebitare detti fatti alle 4 persone che erano in caserma. Tutti venivano dunque dichiarati in stato di arresto e trattenuti presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale Carabinieri di L’Aquila e posti a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’udienza di convalida che si terra probabilmente nella mattinata di domani.

Negli ultimi mesi la Compagnia dei Carabinieri di L’Aquila ha fortemente intensificato i servizi di controllo del territorio, soprattutto in arco notturno, per la prevenzione e la repressione degli odiosi furti in abitazione perpetrati soprattutto in danno di persone che vedono la propria capacità di difesa fortemente ridotta  a causa della propria età o perché vittime durante le ore di riposo notturne.

 

D.D.N.

 

 

 

 

 

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24