TERAMO. ARRESTI PER FURTO ESEGUITI DALLA POLIZIA

Nell’ambito del rafforzamento dei servizi di controllo del territorio in questa provincia disposti dal Questore di Teramo e finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, nella decorsa mattinata personale della Squadra Mobile di Teramo, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emanato dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo, ha tratto in arresto un cittadino trentenne di nazionalità marocchina residente in questa provincia, già gravato da specifici precedenti penali per reati contro il patrimonio e reati contro la persona, dovendo scontare la pena definitiva di oltre anni 6 di reclusione. Il predetto è stato rintracciato nella sua abitazione di Civitella del Tronto e, ultimate le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Lanciano.

Sempre nell’ambito di detti servizi, il Questore di Teramo ha emanato 4 provvedimenti di avviso orale nei confronti di un ragazzo di etnìa rom di anni 20, già gravato da precedenti specifici in materia di stupefacenti; di un uomo di 67 anni, con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, stupefacenti e associazione per delinquere; di una donna di 40 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, peraltro già destinataria del divieto di ritorno nel Comune di Castel di lama (AP) e l’ultimo nei confronti di un uomo di 47 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti. I provvedimenti in questione sono stati adottati in quanto i destinatari, abitanti tutti lungo la costa teramana, sono stati ritenuti socialmente pericolosi sulla base dei numerosi precedenti.

Inoltre, il Questore di Teramo ha emesso 2 provvedimenti di foglio di via obbligatorio nei confronti di un giovane di 26 anni, gravato da precedenti per reati contro il patrimonio, contro la persona e in materia di stupefacenti, già destinatario del provvedimento dell’Avviso Orale. Il predetto, peraltro, era stato arrestato, in flagranza di reato, agli inizi di questo mese a Giulianova per tentata rapina ai danni di una donna. Nei suoi confronti è stato disposto il divieto di ritorno, per anni 3, nel citato Comune. Il secondo provvedimento è stato adottato nei riguardi di un giovane di 29 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio, in materia di stupefacenti e guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche. Il predetto, nel mese di luglio scorso è stato deferito alla locale A.G. per reati di furto, danneggiamento e invasione di terreni/edifici. Nei suoi confronti è stato disposto il divieto di ritorno, per 3 anni, nel Comune di Notaresco.          

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24