Teramo, domani l’Ensemble da Camera per la Stagione Concertistica del Conservatorio di Musica ‘G.Braga’


 

L’Ensemble da Camera Braga animerà domani, sabato 7 ottobre, a partire dalle ore 21, il terzo appuntamento con la Stagione Concertistica del Conservatorio Statale di Musica ‘G.Braga’ di Teramo. Teatro dell’evento, organizzato nell’ambito della Rassegna ‘Non resta che la Musica’, sarà la Sala Ipogeo, in piazza Garibaldi, dove risuoneranno le note di Mozart e Farkas. Sulla scena ci saranno la soprano Alba Riccioni, Giuseppe Pelura al flauto, Claudio Di Bucchianico all’oboe, Antonello Pellegrini al clarinetto, Marcello Martella al corno e Alfonso Patriarca al fagotto.

“La Stagione 2017-2018 – ha spiegato il Direttore del Conservatorio Federico Paci – mira ad ampliare e a differenziare al massimo il ventaglio dell’offerta musicale, toccando tutte le sonorità possibili e attingendo a un repertorio vasto e molteplice, a testimoniare la pluralità dell’esperienza e della professionalità degli artisti che, di volta in volta, salgono sulla scena. Soprattutto stiamo mostrando alla città l’estrema versatilità dei nostri docenti che, al tempo stesso, svolgono regolarmente attività concertistica cercando e trovando una straordinaria collaborazione con artisti di primissimo piano del panorama musicale mondiale. Stiamo di fatto tracciando un percorso che porteremo avanti per tutto l’anno accademico”. “La partecipazione del territorio agli eventi proposti dal Conservatorio di Musica ‘Braga’ – ha aggiunto il Presidente, l’avvocato Sergio Quirino Valente – è assolutamente eccezionale, la città di Teramo si sta riappropriando di un’istituzione didattica, musicale e formativa che è patrimonio della collettività, una vicinanza che intendiamo rafforzare, stringendo collaborazioni anche con altri Enti. Una scelta dunque assolutamente idonea quella di organizzare i nostri appuntamenti, dai concerti ai seminari ai workshop, ogni volta in una location diversa, dagli spazi del liceo classico ‘Delfico’ all’Ipogeo, in modo da consentire la partecipazione più ampia possibile”.

Domani tutti i riflettori saranno accesi sull’Ensemble da Camera Braga, composto da Alba Riccioni, soprano, docente di Canto del Conservatorio di musica ‘d’Annunzio’ di Pescara e titolare della cattedra di Canto al Conservatorio ‘Braga’ di Teramo. Riccioni, vincitrice dei festival musicali di ‘Toti Dal Monte’ di Treviso e a Conegliano Veneto, per Musica da Camera, ha cantato per importanti Organizzazioni ed eventi musicali italiani e stranieri, come ‘Eco e Narciso’ a Venezia, per la ‘Fondazione Walton’ di Ischia, il Festival Musicale Umbro, i ‘Solisti Aquilani’, il Festival di Edinburgo, la Royal Academy di Londra, il Columbus Centre di Toronto, oltre che in diversi teatri, sotto la direzione di Peter Maag, Alessandro Siciliani, Maurizio Benini e Gustav Kuhn. Nella stagione lirica teramana, è stata la protagonista nella Traviata e Otello con Renato Bruson e in Cenerentola per la direzione di Massimo Ranieri.

Al Flauto ci sarà Giuseppe Pelura, docente del Conservatorio ‘Braga’, concertista per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Teatro dell’Opera di Roma, l’Accademia Filarmonica di Roma, la Biennale di Musica di Venezia, il Romaeuropa Festival. Nella sua lunga carriera ha eseguito concerti monografici e prime esecuzioni assolute, oltre che colonne sonore, come ‘Gold Rush’ da ‘La Febbre dell’oro’ di Chaplin, ‘La Passione’ di Mazzacurati, ‘Il nome del figlio’ di Francesca Archibugi.

Claudio Di Bucchianico sarà all’oboe, concertista in varie formazioni, dal trio di fiati al concerto solistico con gli archi, dal duo con il pianoforte all’ottetto con i ‘Fiati Italiani’. Ha tenuto concerti da solista con i Filarmonici Aquilani, il Petruzzelli di Bari, i ‘Solisti Aquilani’, l’Associazione ‘Barattelli’, è primo Oboe nell’Orchestra dell’Accademia Musicale Pescarese, e collabora con i solisti della Scala. È docente presso l’Istituto Musicale pareggiato ‘Pergolesi’ di Ancona.

Al clarinetto Antonello Pellegrini, docente presso il Conservatorio di Musica di Campobasso, membro del Comitato Nazionale Italiano Musica e dell’International Music Conceil con l’Unesco. Ha suonato come primo Clarinetto Solista con i Solisti del Teatro alla Scala di Milano, con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra Sinfonica di Napoli, l’Orchestra Sinfonica di Loja, in Ecuador, l’Orchestra Sinfonica Italiana e la New England Symphony Orchestra di New York. Nel 1992 ha fondato la Società Italiana della Musica e del Teatro di Chieti e il gruppo de ‘I Fiati Italiani’, e ha collaborato con musicisti di fama mondiale come Bocelli, Pavarotti, Riccardo Muti, Sting. Infine tiene regolarmente masterclass in tutto il mondo, dall’Università di Melbourne a quella di Canberra, dall’ateneo di Ottawa all’Università di Detroit.

Al Corno ci sarà Marcello Martella, titolare della Cattedra di Musica d’Insieme per Fiati presso il Conservatorio ‘Scontrino’ di Trapani, è primo corno dell’Orchestra del ‘Teatro Marrucino’ di Chieti, concertista e solista, collabora con l’Istituzione Sinfonica Abruzzese, l’Accademia Musicale Pescarese, l’Orchestra Regionale Toscana, l’Orchestra ‘Scarlatti’ della Rai di Napoli.

A completare l’Ensemble Braga sarà al fagotto Alfonso Patriarca, che dal prossimo primo novembre sarà il nuovo Direttore del Conservatorio di Pescara ‘d’Annunzio’, subentrando all’uscente Massimo Magri.  Patriarca nella sua lunga carriera artistica è stato primo fagotto dell’Orchestra della Rai e del Teatro dell’Opera di Roma e per sei anni ha lavorato come vicedirettore dell’Istituzione pescarese.

L’ingresso al Concerto, all’Ipogeo, è gratuito

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24