“Teramo in Festa e L’Abruzzo Supera Tutto”, divieto vendita e somministrazione in bottiglie e lattine


OGGETTO: Divieto di somministrazione  e vendita di bevande in bottiglie e lattine e divieto di utilizzo di bottiglie di vetro e lattine nelle aree pubbliche e aperte al pubblico in occasione delle manifestazioni denominate “Teramo in Festa e L’Abruzzo Supera Tutto”.

IL SINDACO

PREMESSO che dal 7 al 9 settembre 2017 sono in programma all’interno del centro storico di Teramo le manifestazioni di intrattenimento musicale, con annessa attività di somministrazione di alimenti e bevande, denominate  “Teramo in Festa”, organizzata dall’Associazione Culturale Progetto Eventi e “L’Abruzzo Supera Tutto organizzata dall’Associazione Culturale Music Show Production”;

RICHIAMATE le  circolari del Ministero dell’Interno del 7 e 19 giugno, nonché quella del 28 luglio 2017, nelle quali, tra l’altro, è previsto che nelle manifestazioni di pubblico spettacolo i Sindaci valutino l’opportunità di adottare  apposte ordinanze di divieto di somministrazione e vendita di bevande in bottiglie e lattine e divieto di utilizzo di bottiglie di vetro e lattine nelle aree pubbliche e aperte al pubblico, per motivi di ordine e sicurezza pubblica;

ATTESO che in sede di riunione del tavolo tecnico tenutosi presso la Questura di Teramo, convocato per esaminare l’attuazione di dispositivi e misure strutturali a salvaguardia delle persone in occasione delle diverse manifestazione di pubblico spettacolo,  è emersa la necessità di adottare all’occorrenza l’ordinanza prevista nelle suddette circolari;

RITENUTO, pertanto, opportuno prevedere anche per le citate manifestazioni quanto segue:

  • Il divieto di vendita e somministrazione di bevande in contenitori che possano risultare di pericolo per la pubblica incolumità, quali bottiglie di vetro e lattine, con somministrazione unicamente in bicchieri di carta o di plastica e potranno essere introdotte nell’area della manifestazione esclusivamente bottiglie di bibite analcoliche in plastica e prive di tappo;
  • L’obbligo per gli esercenti che vendono bevande in contenitori di plastica di procedere alla preventiva apertura dei tappi di detti contenitori;

ATTESO  che i divieti di cui sopra riguardano gli esercenti dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande,  gli esercenti di vendita  al dettaglio di alimenti e bevande su area pubblica e i laboratori artigianali alimentari con annessa attività di vendita di bevande ubicati nelle seguenti vie e piazze: Piazza Martiri della Libertà, Piazza Orsini, Corso Cerulli, Via Mario Capuani, Via Delfico, Via della Verdura, Piazza Martiri Pennesi, Via Oberdan, Via Veneto, Via Teatro Antico e Via Irelli, nei seguenti orari:

  • Giovedì 07/09/2017 dalle ore 19:00 alle ore 02:00;
  • Venerdì 08/09/2017 dalle ore 19:00 alle ore 02:00;
  • Sabato 09/09/2017 dalle ore 19:00 alle ore 02:00

VISTO l’art. 54 del Decreto legislativo 18 agosto 200, n. 267, Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali;

VISTO l’art. 9 del regio Decreto 18 giugno 1931, n. 773 e s.m.i. Approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza;

ORDINA

Per i motivi di cui in premessa che qui si intendono integralmente richiamati:

  1. E’ fatto divieto assoluto di somministrare e vendere da asporto bevande in bottiglie di vetro e lattine nei giorni: 7 settembre 2017 – dalle ore 19:00 alle ore 02:00 – 8 settembre 2017 –  dalle ore 19:00 alle ore 02:00 – 9 settembre 2017 – dalle ore 18:00 alle ore 02:00. La somministrazione deve avvenire in bicchieri di carta o di plastica nei quali le bevande devono essere versate direttamente da chi effettua la somministrazione o vendita. Per la vendita in contenitori in plastica è imposto l’obbligo, per l’esercente, di procedere preventivamente all’apertura dei tappi dei contenitori stessi;
  2. Nell’area della manifestazione potranno essere introdotte esclusivamente bottiglie di bibite analcoliche in plastica e prive di tappo;
  3. Il divieto di cui al puto 1 riguarda gli esercenti dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, gli esercenti di vendita al dettagli su area pubblica di alimenti e bevande e i laboratori artigianali alimentari con annessa attività di vendita al dettaglio di bevande ubicati nelle seguenti vie e piazze: Piazza Martiri della Libertà, Piazza Orsini, Corso Cerulli, Via Mario Capuani, Via Delfico, Via Veneto, Via Teatro Antico e Via Irelli.

 

AVVERTE

 

  • L’inottemperanza alla presente ordinanza, salvo che il fatto non costituisca più grave reato, costituisce illecito amministrativo ed è punibile ai sensi dell’art. 7 – bis del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, e ss.mm.ii., con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 25,00 ad euro 500,00, applicata con le modalità previste dalla Legge 24 novembre 1981, n. 689 e ss.mm.i;

DISPONE CHE

  • La presente ordinanza venga notificata agli esercenti delle attività ubicate nelle vie e piazze sopra citate;
  • La presente ordinanza venga trasmessa al Prefetto, al Questore, al Comando dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza, al Comando di Polizia Municipale per la verifica della sua esatta osservanza.

DISPONE ALTRESÌ

  • Che la presente ordinanza venga pubblicata all’Albo Pretorio on line del Comune di Teramo per quindici giorni consecutivi, nonché sul sito istituzionale dell’Ente;
  • Che della presente ordinanza venga data massima diffusione attraverso gli organi di informazione al pubblico.

INFORMA

Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale dell’Aquila nel termine di sessanta giorni dalla sua pubblicazione, oppure in via alternativa ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 giorni dalla stessa data.

Dalla sede civica, addì 6 settembre 2017                                                                                                                                                                                                    IL SINDACO

                                                                                        DOTT. MAURIZIO BRUCCHI

Sul presente provvedimento si esprime, ai sensi dell’art. 147 bis del Decreto Legislativo 267/2000, parere di regolarità tecnica, attestando la regolarità e la correttezza dell’azione amministrativa.

Il Dirigente del  II Settore

Dr. Fulvio Cupaiolo

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24