TERAMO: L’ASSOCIAZIONE “FEDERICA E SERENA” A SOSTEGNO DEL CNSAS ABRUZZO (SOCCORSO ALPINO)


 

 

Teramo, 3 agosto 2017 Fate trasparire dai vostri occhi la bellezza di chi vi abita, e non tenetevela nascosta come un segreto da custodire gelosamente […]; e poi sentitevi amati perché lo siete, e amatevi perché siete l’inatteso che accade ogni giorno…

 

Recita così lo splendido segnalibro realizzato dall’Associazione Culturale “Federica e Serena”; da un lato una manciata di parole tratte dal diario personale di Federica, e dall’altro la foto di loro due, sorridenti e piene di vita, prima che il terremoto dell’Aquila, nel 2009, le strappasse all’affetto di chi ancora oggi le tiene nel cuore e non vuole dimenticare.

Sì, perché l’Associazione intitolata a loro e che esiste già da otto anni, con la stessa grinta di sempre quest’anno ha deciso di sostenere il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo, devolvendo a suo favore un assegno di tremila euro, da utilizzare nell’acquisto di materiale medico sanitario. Questi soldi serviranno infatti a ricordare non soltanto il grande impegno speso dal Corpo nel sisma del 6 aprile 2009 e nei tragici accadimenti di Amatrice, Norcia e Rigopiano, ma rievocano l’impegno che Federica e Serena, che con passione e profitto all’Aquila studiavano nella facoltà di Medicina e Chirurgia, hanno impiegato nel Volontariato e nel Sociale.

Infatti c’è di più. “Ogni anno – ci spiega Elena Di Tommaso, presidentessa dell’Associazione e vero vulcano d’idee – abbiamo sostenuto economicamente, con il nostro incasso annuale, un progetto che in qualche modo avesse un legame importante con Federica e Serena”. L’Automedica in dotazione alla Croce Bianca di Montorio (di cui Federica era volontaria), una sala Tv per l’istituto Castorani di Giulianova, il sostegno al Progetto di Vita numero 28 dell’AIDP (l’Associazione Italiana Persone Down di cui faceva parte Serena), tutte iniziative portate avanti con impegno e determinazione, che hanno permesso all’Associazione “Federica e Serena” di farsi apprezzare e crescere. Nel 2009 erano poco più di una ventina, ma oggi l’Associazione vanta circa 150 iscritti, uomini e donne di tutte le età che con dedizione si fanno in quattro per organizzare cene di beneficienza, tornei sportivi, ma anche mostre fotografiche e aperitivi culturali, per promuovere giovani artisti locali ed emergenti, quasi tutti alla loro prima esposizione.

E anche quest’anno, un susseguirsi di belle iniziative culminerà il 16 settembre con il concerto “Note su ali di Farfalla: notte per Federica e Serena”, una serata ormai giunta alla sua settima edizione e che ancora una volta vedrà come ospiti artisti di fama nazionale. Negli anni scorsi infatti, sul palco delle precedenti edizioni sono saliti gli Afterhours, i Marlene Kuntz e la Bandabardò, insieme anche alle campionesse olimpiche Fabrizia D’Ottavio e Daniela Masseroni… “Chi saranno i prossimi ospiti sarà una sorpresa!” ci dice Elena Di Tommaso. Ma la bella sorpresa è quello che queste persone riescono a fare, nel dare piena espressione, ogni anno con un progetto diverso e tanto importante, a quella che, senza ombra di dubbio, sarebbe stata la volontà di Federica e Serena.

 

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

Il falconiere abruzzese Giovanni Granati torna su Canale 5 con la rubrica “Wild Man”

Domenica 22 aprile ore 13.40 nel programma “L’arca di Noè” su Canale 5, condotto dalla …