Terzo compleanno per la Rassegna cinematografica all’Arena Mazzini di Avezzano, si torna a discutere di film e di notti stellate


Sarà uno dei primi eventi battesimali del calendario estivo delle iniziative e delle manifestazioni versione ‘Summer’ che la città di Avezzano proporrà per quest’anno. Filippo Morelli, di ‘Abruzzo in Musica’, firma una nuova edizione della Rassegna cinematografica ‘Avezzano in Cinema’, che tanto successo ha riscosso negli anni passati. La dichiarazione prima del debutto: «Saranno quattro notti per quattro film uno più bello dell’altro». 

Sotto un caldo cielo di luglio, in città, l’ebbrezza della tipica vacanza in panciolle lascerà presto il posto alla curiosità serale. Arena Mazzini, ad Avezzano, aperta nuovamente ed esclusivamente per questa unica occasione: da lunedì prossimo, 16 luglio, si rimetterà in moto, dopo un anno di attesa, la macchina cinematografica di ‘Avezzano in Cinema’, rassegna filmica che compie quest’anno tre anni di età. Quattro film d’autore variegati, per quattro serate di intrattenimento all’aria aperta, da trascorrere in un vero e proprio cinematografo sotto le stelle. L’organizzazione è stata di nuovo affidata ad ‘Abruzzo in Musica – Eventi’, colonna portante del reparto degli show all’aria aperta, musicali e non, guidata da Filippo Morelli, esperto musicista. La sperimentazione di ‘Avezzano in Cinema’ è partita positivamente tre anni fa. Quest’anno, l’Amministrazione comunale, nello specifico tutto il Settore Cultura, guidato dall’Assessore Pierluigi Di Stefano, ha detto di nuovo sì alla programmazione filmica nel recinto urbano dell’Arena.

Si incomincia con la recentissima pellicola, datata anno 2017, dal titolo di ‘La Forma dell’Acqua’, la sera di lunedì: storia, questa, ambientata in una realtà stralunata e trasformata dalla scienza e dal sapere distorto. La scoperta di una creatura anfibia di grande intelligenza ed umanità sarà il motore, nello specifico, di una storia d’affetto, capace di andare oltre confini, pregiudizi e sensi del comune. Il film è riuscito a vincere anche il Leone d’oro al miglior film alla 74esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. La protagonista, nella vita, lavora come addetta alle pulizie presso un laboratorio di base governativa: qui vengono effettuati esperimenti tesi ad animare la terribile parentesi della Guerra Fredda, contrasto tra Usa e Urss.

«Di Certo, anche gli altri film prescelti in programmazione per quest’anno, – dice Filippo Morelli – non sono da meno. In accordo sinergico con il Comune, non abbiamo abbandonato nemmeno per l’estate del 2018, l’idea di riportare in città un pezzo vivo di grandi storie filmiche dei tempi recenti, che hanno già segnato il loro passaggio nell’arte visiva. Abbiamo prescelto generi differenziati, adatti tanto ad un pubblico adulto, quanto ad un pubblico ‘mini’ di bambini, come il film ‘Ferdinand’, che verrà proiettato il 19 luglio, di sera».

La seconda settimana di luglio, perciò, sarà totalmente percorsa dal fil rouge delle storie divenute classici da maxi-schermo. ‘Smetto quando voglio’ e ‘Moglie e marito’ completano il quadro di una quattro giorni che riporta al centro dell’universo estivo avezzanese, il senso della condivisione ‘da strada’ e la possibilità di lasciare spenti gli smartphone per due ore circa di tempo, prestando ascolto ad un racconto raccontato a voce. «Non  prendete impegni – conclude Filippo Morelli – per le serate del 16, 17, 18 e 19 luglio. L’Arena Mazzini vi aspetta, trasformata in salotto da maxi-proiezione. Ogni film, inoltre, sarà introdotto da una breve presentazione live, che ne svelerà i segreti e i dettagli non immediatamente conoscibili ad ‘orecchio nudo’».

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24