TORTORETO. Caso sospetto di meningite e la ASL diffonde le linee guida di prevenzione


Dopo il sospetto contagio di un bambino di 8 a anni, la ASL di Teramo ha diffuso le linee guida contro la meningite meningococcica che prevede:

  • areare frequentemente i locali, in particolare nelle condizioni di sovraffollamento.
  • La chemioprofilassi, da effettuarsi entro le 24 ore dalla segnalazione, non è più indicata nei casi in cui siano trascorsi più di 14 giorni dall’ultimo contatto stretto con il paziente.

Il contatto stretto contempla le seguenti situazioni:

  • conviventi considerando anche l’ambiente di studio (la stessa classe) o di lavoro (la stessa stanza),
  • chi ha dormito o mangiato spesso nella stessa casa del malato,
  • soggetti che frequentano regolarmente (quotidianamente) il domicilio del paziente,
  • le persone che nei sette giorni precedenti l’esordio hanno avuto contatti con la sua saliva (attraverso baci, stoviglie, spazzolini da denti, giocattoli).

Intanto per quanto riguarda la  situazione del bambino, prima ricoverato a Teramo e poi trasferito ad Ancona, è stata confermata  l’infezione alle meningi e la natura batterica della stessa. In assenza però di ufficialità la ASL di Teramo si mantiene cauta;  la Direttrice Maria Mattucci ha dichiarato:” troppi ingiustificati allarmismi sul problema. La profilassi necessaria è stata avviata nei tempi previsti, come se fossimo stati di fronte al meningococco, e così è stato poi confermato. La situazione è sotto controllo e ritengo che non sia necessario prolungare ulteriormente la chiusura della scuola”

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24